Utente 857XXX
Mio figlio, 11 anni di età, all'ultimo controllo cardiologico ecocolordoppler (16/01/2013) ha riportato: lieve insufficienza aortica. Diagnosi riportata per la prima volta il 28/10/2011.
Premetto che alla nascita gli era stato diagnosticato: DIA tipo ostium secundum e DIV muscolare poi chiusi spontaneamente. Pervietà del dotto arterioso:
all'età di 2 anni è stato effettuato un intervento per la chiusura con dispositivo Amplatzer (2003).

Per precisione riporto il referto del 16/01/2013 in dettaglio:
EOC Attività cardiaca ritmica normofrequente. Non soffi patologici. Polsi periferici normosfigmici. Asintomatico.

Posizione cardiaca: Levocardia. Situs solitus addominale A(S).,D.,S.
Vene: Ritorno venoso sistemico normale. Ritorno venoso polmonare normale.

Atri: Dimensioni atrio destro normali. Atrio sinistro di dimensioni normali. Setto interatriale intatto.

Valvole atrioventricolari: Valvola tricuspide normale. Valvola mitrale normale

Doppler afflussi: Minima ed incostante insufficienza tricuspidalica, con normale pressione sistolica stimata in ventricolo destro. Normale flussimetria transmitralica.
Normale pattern diastolico.

Ventricoli: Struttura e dimensioni del ventricolo destro normali. Struttura e dimensioni del ventricolo sinistro normali. Setto interventricolare intatto.

Funzione ventricolare: Normale funzione ventricolare destra sistolica e diastolica. TAPSE 27 mm. Normale funzione ventricolare sx sistolica e diastolica.

Valvole semilunari: Valvola polmonare normale. Valvola aortica tricuspidale normale.

Doppler Efflussi: Normale flussimetria transvalvolare polmonare. Lieve insufficienza aortica (PHT 67O msec); normale flussimetria transvalvolare anterograda.

Vasi: Arco aortico sinistro normale, con normale flussimetria in aorta discendente. Rami delle arterie polmonari normali. Device su dotto di Botallo in situ, in assenza di shunt residui.

Versamenti: Assenza di versamento pericardico
---------------------
Riassumendo le anomalie si riscontrano su doppler afflussi ed efflussi.
---------------------
Domande:
qual'è l'origine di tale anomalia? Ha una qualche connessione con le patologie cardiache neonatali e/o all'intervento sopra descritto?
Se, a parere dei medici, questo tipo di anomalia non comporta rischi, limitazioni ad attività sportive ed è asintomatica, perchè viene rilevato?
Qual'è il decorso di quest'anomalia? Potrebbe peggiorare, migliorare o rimanere della stessa entità? Ci sono fattori che possono influenzare in positivo o in negativo la presenza di questa anomalia?

Atttendo un Vs. riscontro.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Capisco la sua ansia, ma tante domande postate fanno trapelare un atteggiamento eccessivamente ansioso, tantopiù che le è già stato detto dai colleghi di non preoccuparsi. Condivido quel consiglio. La lieve insufficienza aortica è stata riportata semplicemente perchè c'è e questo non significa che siauna cosa importante. Non ha relazione con l'intervento fatto. Potrebbe modificarsi in futuro,ma assolutamente non è detto (la lampada poi per vedere nel futuro non ce l'ha nessuno). Conviene controllare l'evoluzione della cosa con un ECO una volta l'anno.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 857XXX

Iscritto dal 2008
Dott. Rillo,
la ringrazio e accetto il suo consiglio.
Ci era venuto anche il sospetto che il tutto potesse derivare da un trauma toracico senza lesioni avvenuto a maggio 2011 (prima che si scoprisse l'insufficienza di cui trattasi) o pure da un'infezione da micoplasma.
Forse erroneamente siamo abituati a pensare che ogni patologia abbia una sua causa e non insorga per caso?
Comunque proseguiremo nei controlli sperando di non avere brutte sorprese.

Grazie ancora

Saluti.