Utente 283XXX
Salve, ho fatto uno spermiogramma a metà dicembre il quale è risultato scoraggiante (VOLUME = 0.8; PH = 6.4; CONCENTRAZIONE = 18 milioni/ml e 14.4 per eiaculato; MOTILITA a+b = 20 % c = 13 %; MORFOLOGIA NORMALI = 0 %; con presenza batteri e corpuscoli prostatici). Una settimana prima dell'esame avevo avuto un pò di febbre ( 37.5 ) e ho assunta due - tre tachicaf. Considerando che non ho mai fumato in vita mia, non ho mai assunto droghe, ne ho mai avuto problemi gravi di salute. Dopo una visita con l'andrologo mi è stato suggerito di effettuare alcune analisi e ecografie. Le analisi del sangue sono risultate nei valori di riferimento ( TESTOSTERONE = 11.4; PROLATTINA = 225; TSH = 2.44; LH = 2.0; FSH = 4.7). L'ecografia non ha riscontrato nessun tipo di problema. Le analisi delle urine sono risultate corrette. L'urinocoltura non ha riscontrato nessun battero. Il secondo spermiogramma è molto migliorato anche se alcune caratteristiche sono rimaste basse ( VOLUME = 0.5; PH = 7; CONCENTRAZIONE = 40 milioni/mle 20 milioni per eiaculato; MOTILITA a+b = 28 % c= 2 %; MORFOLOGIA NORMALI = 10 % ). Dall'urinocoltura sono stati riscontrati batteri aerobi, più precisamente numerose colonie di STREPTOCOCCUS AGALACTIAE sensibili all'antibiogramma con cefalotina, clindamicina, eritromicina, penicillina.
Considerando i risultati ottenuti mi sembra di capire che ho poco volume e una motilita' un pò più bassa del normale. La morfologia mi sembra buona rispetto alla precedente. Questi due valori più bassi possono essere causati dalla presenza di batteri ? Oppure da cosa potrebbe essere causata ? Sia il volume e sia la motilita' possono essere migliorati ? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi domando se sia mai stato visitato da un andrologo che,considerando i parametri espressi dai due spermiogramimi,può dare un'interpretazione diagnostica corretta mediante un attento esame obiettivo,ricordo che il liquido seminale è prodotto al 50% dalla prostata,ed esami strumentali quali l'ecografia prostatica e l'ecocolordoppler scrotale.Va da se che,in presenza di una batteriospermia ed ua suposta flogosi seminale,una terapia antibiotica si imponga.Cordialità.