Utente 288XXX
Buongiorno Dottori,in anzitutto grazie per questo servizio che ci offrite.Sono stato operato nel 2008 di ginecomastia vera bilaterale (non regredita dopo la pubertà).il motivo di tale operazione è stato che,improvvisamente,è diventata dolorosa e molto fastidiosa.Esami ok,assetto ormonale ok.Il motivo per il quale vi scrivo è che non riesco a trovare una risposta anche dopo aver consultato diversi specialisti.Da un anno a questa parte,mi fanno nuovamente male le areole e la zona operata...talmente tanto da svegliar i durante la notte quando dormo a pancia in giu.Ho rieseguito 2 eco con esito negativo,al tatto sono presenti,bilateralmente,due noduletti dolorosi (che ho sempre avuto anche dopo la rimozione delle ghiandole (5.0cm per parte)..sia il chirurgo che mi ha operato che due ecografi,hanno escluso la recidiva..nessuno però è riuscito a spiegarmi la causa di questi dolori,che sono molto fastidiosi e mi in ervosiscono.Ho notato che tali dolori si ripresentano nei periodi di allenamento con i pesi per il petto...durante la pausa estiva o natalizia si attenuato molto.Vorrei gentilmente chiedervi un vostro parere,al fine di trovare una soluzione a questi dolori...non posso vivere prendendo Aulin!
Vi ringrazio per l'aiuto che mi darete!
Saluti cordiali

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
È ovvio che senza una visita è difficile fare ipotesi. I due nuduletti riscontrati potrebbero essere piccoli granulomi da corpo estraneo ad esempio punti interni non riassorbiti o semplicemente aree cicatriziali con intrappolamento di fibre nervose sensitive (cicatrici dolorose). Consiglio una visita chirurgica.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dottore,innanzitutto la ringrazio per la veloce e cortese risposta.La visita chirurgica l'ho già fatta in contemporanea all'ecografia.Mi è stato consigliata l'assunzione di tachipirina per alleviare i dolori,ma questo non risolve la causa.Non posso continuare ad assumere farmaci..L'ultima ecografia riporta "presenza di areee di ipercontrattilità muscolare".Nel caso fossero presenti granulomi o punti mal assorbiti,quale sarebbe la terapia piu opportuna per tentare il riassorbimento?Dopo aver ricevuto i vostri gentili pareri,mi attivero'nuovamente con il medico di base per risolvere questo fastidioso problema.

Grazie mille veramente.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Se ,in pura ipotesi, si trattasse diun granuloma da corpo estraneo l'unica opzione possibile è la rimozione chirurgica.
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Secondo lei dottore posso tentare dei massaggi con qualche crema che,penetrando,migliori le tensioni delle cicatrici?
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Si,ma prima bisogna fare una diagnosi!