Utente 288XXX
Un buongiorno, e spero che possiate aiutarmi. Sono in un momento di confusione e paure.
Circa un anno fa sono andato dal dottore perche' avvertivo delle palpitazioni. Il mio medico mi controlla la pressione e nota qualcosa di strano, oltre ad essere alta si scopre un soffio innocente, qui in Inghilterra chiamato murmur. Mi manda dal Cardiologo e mi fa fare una serie di visite specifiche per vederne la causa. I reni sono apposto, poi ho fatto una risonanza magnetica e un'altra serie di visite. La mia pressione inizialmente era 177/65. Ho iniziato la dieta e ora e' a 155/60. Il mio medico insiste che devo prendere la pillola ma le mie domande sono:
--La mia pressione diastolica e' sempre bassa! e' normale avere la sistolica alta e la diastolica bassa?
--Sto facendo dieta, esercizi tutti i giorni, niente sale (anche se e' impossibile qui in Inghilterra :-( ), non fumo, poco alchool e un caffe' al giorno, the verde , tisane ecc, verdure e frutta a volonta'... ma non scende oltre i 155.
--Ho letto che la pillola puo' portare all'impotenza! Questo mi preoccupa.
--Se dovessi prendere la pillola e arrivero' a pesare 85kg continuando la dieta (ora sono a 95 circa) e riesco a stabilizzare la pressione... posso abbandonare la pillola per sempre?
--Da un po' sto mangiando insipido, pochissima carne ed e' un po' triste... qualora prendessi la pillola... posso tornare a mangiare un po' piu' "saporito"?
--Dato che la Diastolica e' sempre bassa, se prendo la pillola cosa rischio?
Grazie e spero che possiate darmi delle delucidazioni.
Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Si rassicuri, la situazione non è così tragica!

Nell' ordine:

- Non sempre la pressione sistolica e diastolica si alzano entrambe; se la diastolica è bassa è tutto sommato un buon segno.

-se con dieta ed esercizio fisico la pressione si è abbassata, ma la sistolica è ancora a livelli troppo alti (>140 mmHg) c'è indicazione a prendere la pastiglia.

- tra i vari farmaci anti-ipertensivi, solo i betabloccanti possono (POSSONO!) talvolta (NON SEMPRE!) dare impotenza, che però scompare sospendendo il farmaco (E' TRANSITORIA). Ci sono molte altre classi di farmaci (ACE-inbitori, Sartani, calcio-antagonisti, doxazosin....) che non danno assolutamente questo problema. la scelta del farmaco dipende da una serie di fattori. I betabloccanti sono indicati essenzialmente nelle persone con ipertensione da stress, o con associate aritmie (visto che hanno anche un effetto antiaritmico).

-se insistendo con l'attività fisica e calando ulteriormente di peso la pressione si stabilizzasse su livelli più bassi, è possibile che i farmaci possano essere ridotti e anche del tutto eliminati in futuro. L'attività fisica aerobica è ottima per abbassare la pressione, ma l' effetto pieno si vede solo dopo molti mesi.

- La pressione diastolica può calare quanto vuole e non le darà mai problemi. I problemi di ipotensione si hanno quando la sistolica è troppo bassa e non è sufficiente a far arrivare sangue al cervello quando si sta in piedi.

-La dieta con poco sale è importante soprattutto nelle persone che eccedevano o in cui la riduzione del sale ha un effetto molto vistoso; altri possono mangiare normalmente e la cosa non è così rilevante. Se poi prende una pastiglia che agisca direttamente sui meccanismi che le provocano l'ipertensione, sicuramente potrà fare una dieta meno frustrante ( e che sarà in grado di mantenere a lungo). Personalmente sono contraria a tutti gli eccessi.

Non è la carne che contiene molto sale (quindi la può mangiare tranquillamente) ma piuttosto i formaggi, i salumi, il cibo in scatola (come il tonno). Limiti questi alimenti, mangi cibi ricchi di potassio (patate, noci, banane, albicocche) e viva più felice.

Take it easy!