Utente 855XXX
Buon giorno,sono un uomo di 45 anni da qualche mese divenuto anche diabetico(mellito tipo II),con terapia in atto.Da circa 2 settimane accuso forti dolori alla gamba sx esattamente al polpaccio e se non erro proprio la zona del cavo popliteo,pertanto la gamba mi diventa fredda e il piede si addormenta con formicolio quasi a perdere la sensibilità.Premetto che soffro saltuariamente di sciatalgia,quindi il medico conoscendo il problema mi ha fatto fare la solita terapia,stavolta con scarsi risultati. Comincio un pò a preoccuparmi,pensate possa trattarsi di un inzio di trombosi o altro problema venoso,visto che il formicolio,freddo e gamba e piede addormentati non li ho mai avuti duranti gli episodi di sciatalgia che è sempre stata curata in passato con ottimi risultati.Devo rivolgermi urgentemente ad uno specialista per accertamenti?Vi ringrazio in anticipo e rimango in attesa di eventuali consigli e chiarimenti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Ugo Bertoldo
24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
in considerazione dei sintomi che riferisce, è necessario richiedere una visita specialistica vascolare ed eventualmente un Ecodoppler, per una corretta diagnosi differenziale tra sciatalgia e patologia vascolare (a volte il solo esame clinico può non essere sufficiente a distinguere le due patologie)

[#2] dopo  
Utente 855XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua pronta risposta e il prezioso consiglio,in sintesi occorre un esame strumentale per poter distinguere con sicurezza le due patologie che mi pare di capire abbiano sintomi simili.Distinti saluti.
[#3] dopo  
Prof. Ugo Bertoldo
24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
La mia risposta è dettata dal fatto che lei riferisce una sintomatologia sfumata sia di una patologia ortopedica (di cui peraltro ha già sofferto) sia di una patologia venosa.
E' chiaro che le mie affermazioni hanno il limite di una valutazione a distanza e sono influenzate dalla descrizione dei suoi sintomi. Una visita specialistica accurata si impone
[#4] dopo  
Prof. Marco Sammarco
24% attività
0% attualità
0% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile utente,


per quella che è la mia esperienza di attività ambulatoriale, la sintomatologia da lei riferita, descritta peraltro in maniera piuttosto circonstanziata, indirizza il mio giudizio verso un aggravamento della patologia di tipo ortopedico-fisiatrico di cui lei già soffre.

Infatti la sensazione di freddo alla gamba e formicolio sono tipiche per malattie del sistema nervoso periferico. Inoltre nella mia vita da specialista, non mi è mai capitato di vedere fenomeni flebitici tromboflebitici senza almeno edema di gamba se non arrossamento. Ancora, una tromboflebite non curata dopo due settimana si sarebbe risolta spontaneamente oppure seriamente complicata.

Ora però se fossimo in possesso di una valutazione ecodoppler il problema sarebbe subito e facilmente risolto, ma stiamo ragionando solo sui sintomi che lei ci riferisce. A questo punto quindi per una diagnosi definitiva veloce e certa l'esame ecodoppler trova del tutto la sua indicazione.
[#5] dopo  
Utente 855XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio molto per i suoi charimenti,chiederò al medico curante per una visita specialistica ed eventuale ecodoppler per avere una diagnosi precisa e togliere ogni dubbio.Cordiali saluti.