Utente 236XXX
Egregio dottore,

Sono una ragazza di 19 anni e le scrivo per parlarle di alcuni fastidi che ho da quando ero bambina che si ripetono sempre più frequentemente.
Ho iniziato a 3 anni a manifestare una ipersensibilità bronchiale a detta della pediatra poiché a partire dall''autunno mi ammalavo con una cadenza di ogni 2 settimane manifestando sempre gli stessi sintomi: sensazione di corpo estraneo in gola con pizzicore e difficoltà a deglutire, congestione nasale, febbre talvolta anche superiore ai 38° e una tosse secca fortissima e continua che mi costringeva a fare uso di Clenil e Bentelan poiché con i sedativi non ottenevo risultati e con l''aerosol peggioravo soltanto.
Ho fatto dunque i vari test per scoprire se avevo qualche allergia ma i risultati erano negativi.
La situazione è questa fino agli 11 anni quando, iniziando una cura omeopatica il mio fisico sembra stare meglio, non mi ammalo addirittura per un anno. Purtroppo però l''anno dopo ricomincio ad avere gli stessi problemi e devo tornare a fare uso dei farmaci corticosteroidi. Dai 13 anni in poi la situazione migliora, stavolta spontaneamente , infatti adesso mi ammalo molto di meno ma quando accade devo comunque fare uso dei farmaci sopracitati per stare bene. A 19 anni però, sono stufa di questa situazione poiché nonostante mi ammali molto meno rispetto a prima ho una sinusite cronica gli occhi cacciano secrezione e sono sempre gonfi , ho spesso la dermatite, dormo male e mi sento affaticata, mi sento gola e orecchie umide, e ho i linfonodi ingrossati. Inoltre non posso andare in zone ricche di verde altrimenti mi ammalo.
Il medico sostiene che si tratta di allergia anche se non risulta dagli esami fatti in passato e quindi mi ha dato dei farmaci antistaminici per uso orale ( Robilas e Aerius) : è andata via solo la dermatite.
Per gli occhi ho provato un collirio a base di cortisone senza ottenere miglioramenti.
Cosa devo fare per eliminare questi disturbi?

La ringrazio in anticipo per la risposta.
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
a distanza di anni - con il quadro clinico che riferisce - è opportuno ripetere i test, sempre nell'ambito di una valutazione allergologica completa.
Saluti,