Utente 284XXX
Slave,
in seguito a fastidi ad entrambi i testicoli, mi è stato diagnosticato varcicocele di III grado a SX e II a DX, con spermiogramma che riportava oligospermia lieve (10.000.000/ml su 12.000.000 minimi richiesti per una condizione non patologica). Dopo 8 mesi dall'intervento per scleroembolizzazione, ripetuto l'esame la situazione risulta peggiorata a 8.000.000/ml. Ferma restando la necessità di ecografia di controllo, in merito alla necessità espressami dall'urologo di ripetere l'esame a un mese di distanza, volevo chiedere: se vengono rispettati correttamente i minimo 3, massimo 5 giorni di astinenza completa, può comunque influire sulla conta degli spermatozoi la frequenza media dell'attività sessuale nel periodo in cui viene eseguito il test?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

i giorni di astinenza sono corretti e cioè da 3 a 5 giorni, inoltre per capirne l'attendibilità dovrebbe scriverci l'esame per intero, infatti se l'esame non fosse sttendibile andrebbe ripetuto in un centro dedicato a problematiche riproduttive. In attesa di un suo riscontro, la saluto cordialmente

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Sull'attendibilità della procedura e della conformità dei risultati ho già avuto risposte affermative dal mio specialista, il dubbio era che dovendolo rifare volevo capire se, qualora l'attività generale di questo periodo è di un'intensità diversa rispetto a quella del primo test, questo possa in qualche modo cambiare il risultato, oppure i giorni di astinenza garantiscono una normale rigenerazione indipendentemente dal livello di "affaticamento produttivo" del periodo.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
secondo i criteri WHO è sempre bene valuatre l'esame del liquido seminale almeno due volte, con una distanza di almeno una settimana dal primo e comunque non oltre i 90 giorni. Quindi lo ripeta e poi se lo desidera ci faccia sapere.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se poi lo desiderasse siamo a disposizione.