Utente 145XXX
Egr Dott.sse/ri
in passato ho richiesto un Vostro parere e siete stati preziosissimi: sulla base dei vostri suggerimenti, unitamente al mio medico di base, ho trovato la soluzione al mio problema.
Vi ringrazio tanto...

Mi piacerebbe un altro parere, da parte Vostra.
Ho 35 anni. Negli ultimi tre mesi del 2012 ho sofferto di una bruttissima "depressione". Venivo da un periodo lavorativo piuttosto stressante e sono stata sopraffatta dai sintomi, senza rendermene conto. Un caro amico psicologo, che mi conosce da anni, ha suggerito che probabilmente si trattava di sindrome bipolare. Mi ha suggerito un medicinale che ha fatto il miracolo: il Samyr.

Ad oggi credo di essere uscita da quel terribile periodo.
Però mi è rimasta una enorme spossatezza. Spesso capita di percepire una mente apatica, e spessissimo sono talmente stanca da accusare problemi nella concentrazione e, purtroppo, rallento di molto il mio lavoro.
Ho pensato si trattasse di problemi di sonno ed ho iniziato a rispettare gli stessi orari ogni giorno, anche nel fine settimana.

Non è cambiato nulla. E non capisco se sia il fisico a deprimere la mente oppure il contrario.
Non so che esami fare, non so se prendere ancora il Samyr...

Prossimamente, andrò dal mio medico di base per dargli resoconto...

Voi avete qualche suggerimento???

Ringrazio per l'attenzione
buona serata
Simona
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

al momento eviti qualsiasi terapia consigliata e, con l'aiuto del Suo Curante effettui prima un controllo generale dei valori ematici più comuni + un dosaggio ormonale tiroideo, attraverso un normalissimo esame del sangue.

Se vuole, potrà sempre aggiornarci per una "second opinion".


Cordiali saluti.