Utente 283XXX
buongiorno ho eseguito un ablazione per una tpsv da rientro nodale un mese e mezzo fa al san raffaele di milano ,ieri pero mentre ero in macchina mi è venuta una tachicardia con le stessa sintomatologia delle precedenti ma con una durata di un minuto e mezzo tenga presente che ho ancora parecchie exstrasistole .quello che chiedo e se è normale avere delle brevi aritmie dato il breve tempo trascorso dall intervento grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' molto probabile che non si tratti della stessa aritmia trattata con l'ablazione. A volte dopo una procedura possono comparire aritmie differenti da quella trattata. Per il momento mi sento di consigliarle di stare tranquillo ed aspettare. Solo in caso di nuovi episodi può rivolgersi nuovamente al centro che ha eseguito l'intervento per stabilire se sia o meno il caso di eseguire uno studio elettrofisiologico di controllo o fare un semplice Holter ECG.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
ma scusi eseguendo una studio elettrofisiologico un mese e mezzo fa non si sarebbe visto l eventuale presenza di un altro circuito elettrico.Potrebbe essere invece la presenza di parecchie exstrsistole e della cicatrice post ablazione ad avermi causato la tachicardia durata ripeto qualche minuto rispetto alle precedenti che duravano dieci minuti e a volte ho dovuto ricorrere al pronto soccorso.grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, dallo studio precedentemente eseguito non necessariamente si sarebbe visto...legga bene le mie parole...io le ho parlato di potenziali nuove aritmie e le sottolineo "potenziali" il che significa che non si tratta matematicamente di questo ed è il motivo per il quale le ho consigliato di aspettare..è possibile che siano extrasistoli, ma una serie consecutiva di extrasistoli della durata di circa un minuto e mezzo si chiama tachicardia (probabilmente è una forma automatica e non più il rientro nodale)... in ogni caso se persiste occorrerà che siano i colleghi aritmologi che l'hanno trattata a decidere sul da farsi.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la risposta ma scusi la mia ignoranza ma cosa significa tachicardia di forma automatica . grazie ancora per la sua gentilezza
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anche di questo può parlarne con i colleghi del S. Raffaele (che tralaltro conosco per averci lavorato in passato)...è in ottime mani e non stia a preoccuparsi per la tachicardia atriale automatica (non sappiamo ancora se di questo si tratta e quindi non mettiamo il carro davanti ai buoi)....
Saluti