Utente 281XXX
Buongiorno, sono una ragazza di ventun anni, non sono fumatrice e non bevo.
Sono molto ansiosa e direi anche ipocondriaca.
Nello scorso mese ho sofferto d'ansia e frequente tachicardia, ed ho fatto circa 15 giorni fa un elettrocardiogramma. Ho chiacchierato a lungo col cardiologo, nonchè amico di mio padre, che mi ha spiegato per tranquillizzarmi che vista la mia giovane età non c'è rischio di malattie ischemiche, e che le malattie al cuore a questa età son quasi asintomatiche in quanto, l'insorgere dei sintomi potrebbe essere già fatale.
Dal tracciato è risultata esserci tachicardia che però è causata da ansia e preoccupazione. In precedenza ho fatto anche esami del sangue e controlli alla tiroide per eliminare tutte le possibili cause della tachicardia.
Ora è da qualche giorno che sento delle fitte improvvise alla spalla sinistra e al braccio sinistro, che non corrispondono a nessun movimento, ma arrivano a volte anche quando son ferma, estendendosi anche alla zona sottoascellare e nelle vicinanze del seno sinistro. Quando provo queste fitte mi agito e mi prende un pò di bruciore di stomaco. Ho provato a cercare in Internet, ma mi son molto spaventata in quanto si parlava di infarti e problemi al cuore.
Premetto che quando faccio movimenti col collo, quando guardo in alto e chino la testa indietro sento dolore ai muscoli delle spalle, e in passato ho sofferto di cefalea muscolo-tensiva. Inoltre conduco una vita sedentaria e faccio poco movimento.
Volevo chiedere soltanto se questi sintomi potrebbero essere legati al cuore oppure soltanto ad una cervicale.
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non sono disturbi tipici compatibili con un'origine cardiaca...Si tranquillizzi pure, altrimenti la sua ansia prenderà nuovamente il sopravvento amplificando tutto..
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta dottore.
Forse il mio problema è proprio che ogni minimo sintomo fisico lo amplifico con l'ansia e mi sembra la fine del mondo.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, le scrivo qui per evitare di aprire un altro consulto e perchè lei conosce la mia situazione ed i miei mille problemi d'ansia.
Per chiarire la mia condizione le comunico che ho deciso di intraprendere una psicoterapia per risolvere la mia ansia.
vorrei ora risolvere un dubbio: spiegai al mio cardiologo prima di eseguire l'elettrocardiogramma un mese fa, di avere raramente le exstrasistoli che lui disse dovute all'agitazione. Da 5/6 giorni dopo una serata particolarmente agitata, le avverto quotidianamente e molte volte durante il giorno, son numerosissime. Alcune lievissime altre son forti e mi spaventano. È stata una settimana in cui ho affrontato un impegno che mi ha provocato agitazione ed ansia. A volte sento anche una sensazione di spilli al petto. Son dovute alla solita ansia oppure mi consiglia di fare accertamenti tipo Holter? Devo ripetere lelettrocard. fatto un mese fa? Grazie
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ritengo che sia sempre dovuto alla sua ansia....
Saluti