Utente 173XXX
Buonasera,
vi scrivo per avere un consiglio. Soffrivo da quasi un anno di una dermatite alle mani che negli ultimi mesi é degenerata ricoprendomi il tronco. Inoltre le mie unghie si sono deformate diventando ondulate e da alcuni giorni producono pus. Sono andato da vari dermatologi e allergologi senza alcun risultato. alcuni alzano le braccia dicendomi che non sanno la natura di questa dermatite. Altri dicono che sia di origine allergica, probabilmente alimentare. Qualcuno che non hai mai visto delle mani in queste condizioni. Ho richiesto più volte di fare dei test allergici ma nessuno ha voluto prescrivermeli perché in un soggetto adulto é difficile individuare l'alimento o la molecola. Sto seguendo una dieta senza farine di grano, latte, carni rosse, crostacei, molluschi, etc... ma non ci sono miglioramenti.
Sono stato ieri al Policlinico di Milano dove il medico che mi ha visitato non ha perso più di 10 minuti per il consulto e non ha risposto alle mie domande, in compenso, come mi ha riempito di cortisone e mi ha consigliato di rivolgemi al reparto di dermatologia allergologia. Sono scandalizzato da questa visita e dall'atteggiamento di un medico che dovrebbe fornire un servizio, ma ancor più sono esasperato da questa dermatite e dalle condizioni delle mie mani che peggiorano a vista d'occhio.
Non chiedo a voi una soluzione visto che via mail sarebbe difficile. Chiedo però un
consiglio. A chi posso rivolgermi? Se qualcuno sa consigliarmi un centro o un medico al quale io possa rivolgermi anche privatamente ve ne sarei grato.
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
la gestione di una dermatite è prima di tutto un affare da dermatologi, a maggior ragione nei casi più "strani" («alcuni alzano le braccia dicendomi che non sanno la natura di questa dermatite», «Qualcuno che non hai mai visto delle mani in queste condizioni»). Se lo ritiene opportuno, il dermatologo stesso esegue i test cutanei e/o richiede il consulto dell'allergologo.
L'unico aiuto che possiamo darLe in questa sede è quello di incoraggiarLa nella ricerca di uno specialista che sia in grado di far regredire la Sua dermatite - e stento a credere che non ve ne siano nella Sua zona.
Saluti,