Utente 148XXX
Salve scrivo per conto del mio fidanzato, ogni tanto si sente il cuore battere in maniera strana e per ora sta attraversando un periodo di ansia. oggi è andato da un cardiologo a fare una visita...ha fatto l'elettrocardiogramma, il telecuore, ecocuore, ecocodoppler etc...il medico dice che ha uno dei due bronchi meno sviluppato dell'altro, lo ha sempre avuto cosi' ma il medico dice che non è un problema , che non è grave e chge si puo' vivere tranquillamente cosi' senza pericolo per la vita....ma si dice bronco o bronchio? il mio ragazzo lo chiama bronchio ma io su internet non ho trovato questa parola. comunque che ne pensate ? è grave?



grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Francamente mi sembra strano che un cardiologo abbia diagnosticato un difetto di svliluppo di un bronco. Con quale esame lo avrebbe fatto?
Credo piuttosto che il suo fidanzato abbia capito male le sue parole, visto che ha evidentemente problemi con la terminologia medica (si dice BRONCO, infatti).
Credo sia meglio chiedere al vostro medico di spiegargli con parole semplici e chiare quello che è scritto sul referto,
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Ecco mi sono informata il referto dice "BLOCCO DI BRANCA INCOMPLETA". il referto dice che non necessita di alcuna terapia. cosa vuol dire? è grave?
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Il blocco di branca significa che l'impulso elettrico all'interno dei ventricoli in un certo punto viene bloccato o rallentato per cui fa un giro un po' più lungo. Lei non specifica se è un blocco della branca destra o sinistra; immagino che sia la destra e in tal caso è del tutto ininfluente sull' attività cardiaca. E' solo una cosa che si vede all' ECG, ma può essere considerata una variante del normale.