Utente 154XXX
Gentili dottori, ho 36 anni e la malattia di Behcet con interessamento intestinale. Due mesi fa sono stata al pronto soccorso per un dolore appena sotto le costole a sx irradiato posteriormente fino alla scapola, mi hanno fatto un rx addome dalla quale è emersa una distensione dell'ileo e le analisi del sangue dalle quali è emersa una LATTATO DEIDROGENASIi alta. pensando ad un problema intestinale mi hanno fatto un buscopan endovena sospeso quasi subito per forte tachicardia e offuscamento della vista. Il dolore si è attenuato nei giorni seguenti fino a diventare quasi inesistente al mattino e un pò più forte la sera. Nel frattempo sono comparse tachicardia e affaticamento con dei dolori al petto e al braccio sx in caso di sforzi o anche solo per salire le scale. Una notte mi è capitato di fare un sogno spaventoso che mi ha provocato un forte dolore al petto, con tachicardia, dolore alla scapola e un formicolio al braccio sx. Il dolore è scomparso al mattino. Da martedi di questa settimana il dolore sottocostale è tornato, diventando molto forte la sera inoltre è irradiato al giugulo sx, al braccio sx e posteriormente, a volte il braccio si addormenta e mi sento come delle scosse sempre al giugulo e al braccio seguite da una sensazione di prurito. Ieri mi sono recata di nuovo al PS dove mi hanno fatto un ECG REFERTATO COME ANORMALE CON ANOMALIE DI ST E DELL'ONDA T, DIFFUSE (DIFFUSE ANOMALIE DELLA RIPOLARIZZAZIONE VENTRICOLARE) E TACHICARDIA SINUSALE (104 BPM). CHE NON HO AVVERTITO. LA PRESSIONE ARTERIOSA è NORMALE (120-70) E GLI ESAMI EMATICI NON HANNO MOSTRATO INFARTI IN ATTO (COSì HA DETTO IL MEDICO). PREMETTO CHE HO UN PROLASSO MITRALICO CON LIEVE RIGURGITO, HO FATTO UN ECG HOLTER UN ANNETTO FA CHE MOSTRAVA BAVS NON SIGNIFICATIVI E ANCHE LI UNA LIEVE TACHICARDIA. HO ANCHE UNA MUTAZIONE GENETICA DEL FATTORE II. Inoltre i giorni scorsi mi si sono gonfiate le mani, il viso e le gambe al mattino. Tutti gli ecg fatti fino ad ora sono risultati normali. Mi hanno dimessa dicendo che si tratta di un dolore da ernia jatale e mi hanno dato paracetamolo come cura! Gli antiacidi non posso assumerli perchè ho dei polipi allo stomaco. Volevo chiedere un parere sulla mia situazione e se necessito di ulteriori controlli cardiaci, visto che mia mamma ha appena avuto un infarto (60 anni) e mio nonno aveva una coronopatia acuta ed è morto di infarto a 70 anni. Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se i colleghi che l'hanno seguita le hanno detto che il problema non è cardiaco occorrerà credergli, anche perchè noi a distanza non possiamo esserle certamente di aiuto maggiore. Comunque da quanto riporta la negatività delle indagini eseguite mi porta a consigliarle di stare tranquilla...
Cordialità