Utente 289XXX
Salve buonasera, sono un ragazzo di 26 anni, dall'inizio del mese di Gennaio ho cominciato ad avvertire lievi bruciori nella punta del pene nel momento della minzione, questo problema si è protratto per 3-4 giorni e poi sembrava andar meglio, ma dopo una decina di giorni questo problema si è rimanifestato. Vado dal medico curante e mi prescrive 2 bustine di Monuril da prendere in 2 giorni pensando che si trattasse di una semplice infiammazione delle vie urinarie, difatti dopo un paio di giorni il problema di bruciore è totalmente scomparso, ma ne è sorto immediatamente un altro:
Nel momento dell'eiaculazione ho notato che la quantità di sperma da me emessa, da un giorno all'eltro, è drasticamente diminuita, riesco a malapena a fare una goccia. Allora infastidito e preoccupato ho deciso di aspettare qualche altro giorno prima di riprovare ad eiaculare ma si è rimanifestato nuovamente lo stesso problema, "scarsissima eiaculazione!"
Premetto che non ho fastidi o dolori di nessun genere ne tantomeno un calo di piacere sessuale e nel momento dell'eiaculazione sembra tutto normale tranne che la fuoriuscita di sperma.
Potrebbe essere normale tutto questo?
Potrebbe essere solamente un decorso dell'infiammazione che ho avuto qualche giorno fa, e magari ne ha risentito la prostata, la quale mi ha ostruito i dotti eiaculatori?
Sono molto preoccupato... Un grazie anticipato per le risposte...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'apparato è definito uro-genitale,per cui un'infiammazione del comparto urinario deve prevedere una tutela anche di quello genitale.Non ci accenna ad una diagnosi,per cui sospetto che non sia stato visitato ma abbia "solo" assunto dei farmaci.
Esegua un esame delle urine con coltura,una spermiocoltura ma,principalmente,contatti uno specialista reale che ponendo una precisa diagnosi,Le risolverà il problema,evitando voli di fantasia penalizzanti.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Forse allora sono stato trattato con superficialità dal mio medico curante, la ringrazio per la risposta e per la dritta su quello che debbo fare. Volevo solamente sapere però se può essere normale il mio problema susseguente all'infiammazione del comparto urinario. Altrettante cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...può essere.Cordialità.