Utente 289XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 31 anni con tre figli avuti a seguito di parto cesareo. Ho sempre sofferto di mal di testa ma a seguito delle gravidenze il mal di testa è aumentato fino ad avere dolore tutti i giorni. Sono stata in cua presso un centro cefalee per circa due anni provando diversi farmaci per lo più antidepressivi. Considerato che non riuscivo a risolvere il problema, ho eseguito diversi accertamenti a seguito dei quali ho scoperto di aver un difetto inter atriale di 1,5 cm. Mi sono sottoposta alla chiusra percutanea del difetto ma non si è riusciti a chiudere il foro con l'ombrellino per via della vicinanza all'aorta (rischio di lacerazione). Successivamente vista la persistenza di forti mal di testa, giramenti e abbassamenti di vista mi è stato consigliato di effettuare intervento chiururgico per la chiusura del DIA e mi è stata prospettata la possibilità di ridurre i mal di testa e il malessere generale. Preciso che a seguito dell'esame dello shunt non sono state rilevate anomalie mente l'esame trans cranico ha evidenziato un copioso passaggio di bolle. Cosa mi consiglia per l'intervento? Sto veramente male, non so cosa fare. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il DIA non ha niente a che fare con la cefalea.
Resta il fatto che lei abbia un difetto ampio, che pare non sia stato riuscito ad esssere chiuso con la mwetodica percutranea.
I centri di cardiochirurgia pubblici italiani sono senz'altro in grado di potrer risolvere il suo problema.
Arrivederci
cecchini