Utente 289XXX
Buongiorno,

ho 25 anni e soffro di eiaculazione precoce.
Da quanto posso dedurre non è una forma grave (raggiungo l'orgasmo dopo 1-2 minuti di penetrazione) e non è dato da depressione ma semplicemente dal troppo eccitamento.
Ho letto che come rimedi ci si può affidare all'omeopatia, e più precisamente al CONIUM MACULATUM voi cosa ne pensate? qual è la posologia giusta?
Eventualmente in che altro modo potrei risolvere questo mio problema che si presenta indipendentemente da stress\astinenza?


Resto in attesa di una vostra risposta,

Grazie mille

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,temo che abbia sbagliato sessione...l'andrologo è un medico che fa riferimento,sempre,ad una diagnosi,per poi porre una prognosi e stabilire un'eventuale terapia.La nostra competenza scientifica prevede di diagnosticare e curare il disagio sessuale legato alla eiaculazione,per cui non posso che congliarLe di consultare uno specialista e/o uno psicosessuologo,ma sempre dopo che sia stata posta una diagnosi clinica.Cordialità.