Utente 289XXX
Buongiorno,

ho 25 anni e soffro di eiaculazione precoce.
Da quanto posso dedurre non è una forma grave (raggiungo l'orgasmo dopo 1-2 minuti di penetrazione) e non è dato da depressione ma semplicemente dal troppo eccitamento.
Ho letto che come rimedi ci si può affidare all'omeopatia, e più precisamente al CONIUM MACULATUM voi cosa ne pensate? qual è la posologia giusta?
Eventualmente in che altro modo potrei risolvere questo mio problema che si presenta indipendentemente da stress\astinenza?


Resto in attesa di una vostra risposta,

Grazie mille

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,temo che abbia sbagliato sessione...l'andrologo è un medico che fa riferimento,sempre,ad una diagnosi,per poi porre una prognosi e stabilire un'eventuale terapia.La nostra competenza scientifica prevede di diagnosticare e curare il disagio sessuale legato alla eiaculazione,per cui non posso che congliarLe di consultare uno specialista e/o uno psicosessuologo,ma sempre dopo che sia stata posta una diagnosi clinica.Cordialità.