Utente 210XXX
Buonasera,
scrivo a nome di un mio collega il quale non sapendo l'esistenza del forum e non essendo molto pratico con l'uso del pc mi ha pregato di chiedere ai medici.
In pratica, ha 65 anni e da circa 30 fa uso di antidepressivi e antiansia (X**ax e Mav**al) e sessualmente non aveva problemi. Ultimamente invece da circa 6-7 mesi dice di avvertire del dolore ai testicoli (come se glieli schiacciassero) e impossibilita' ad eiaculare. Mi diceva che sembrava che il liquido pronto ad uscire tornasse indietro.
Si e' rivolto ad un andrologo il quale gli ha prescritto del Cia**s da 0,5 mg che ha preso per un po' ma gli ha causato un riflusso esofageo e ha dovuto smettere.
Ritornato da lui gli ha detto che forse le pastiglie che prendeva poteva causare questi sintomi ma non potendo lui cambiarli in quanto e' una cura che e' stata difficile da diagnosticare non gli ha risolto il problema.
Gli ha consigliato la visita da un sessuologo ma lui e' certo al 100% che non e' un problema mentale ma proprio fisico.
Vi dico altre cose che non so se possano centrare: soffre di prolasso rettale, ha gia' fatto 2-3 legamenti inoltre c'e' stato un periodo dove gli erano uscite delle macchie sulle braccia e sulla schiena che sembravano un eczema e ha curato con una pomata. Un po' si sono attenuate ma ancora ci sono. Dagli esami del sangue erano usciti i leucociti alti che il medico aveva ricollegato alle macchie uscite dicendo si poteva trattare di un infiammazione che pian piano stava rientrando.
Se potete darmi quache consiglio almeno si tranquillizza un po'.
grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

farmaci antidepressivi e antiansia possono determinare una difficoltà eiaculatoria fino all'impossibilità di eiaculare a ci si possono associare disturbi come i dolori testicolari, tuttavia il consiglio è di consigliare una visita specialistica per chiarire quali sono le cause e quindi per procedere con una terapia.

Un cordiale saluto