Utente 234XXX
Salve,
stamattina mia sorella ( alla decima settimana di gravidanza) ha fatto la visita dalla ginecologa per la preparazione all'esame combinato, la quale le ha detto che avendo fatto l'antitetanica una ventina di giorni prima del concepimento potrebbero esserci rischi di malformazioni del feto o altri problemi:è reale questa ipotesi? Consigliate di fare anche l'amniocentesi per scartare ogni dubbio?Sia lei che il suo compagno hanno poco più di 30 anni.Ringraziando per il tempo dedicatomi,auguro una buonissima giornata.
[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009

Mah. Mi giunge nuova. Il vaccino contro il tetano non è costituito da particelle virali vive , stimola solo il sistema immunitario.
Le trascrivo , comunque, le indicazioni relative a vaccinazione antitetanica e gravidanza di ditanrix ( Glaxo)
ed Anatetall (Novartis ).
Ditanrix : nelle donne in gravidanza non vaccinate la vaccinazione è consigliata durante il secondo terzo trimestre di gravidanza. Durante il primo trimestre ditanrix può essere somministrato solo se strettamente necessario. ( non si parla di " prima della gravidanza " ).

Anatetall:la gravidanza e l'allattamento non controindicano la vaccinazione contro il tetano che viene anzi consigliata tra il quarto e l'ottavo mese.

Sua sorella si è vaccinata prima della gravidanza. Direi , pertanto, che è da escludere la possibilità di malformazioni dovute al richiamo dell'antitetanica.

Cordiali saluti.