Utente 562XXX
Salve sono un ragazzo di 26 anni e ho un problema: da un po di tempo ho un evidente calo del desiderio sessuale con conseguente (credo sia una conseguenza) difficoltà di erezione o di mantenere un'erezione sopratutto a inizio rapporto. Inoltre non provo tanto piacere durante i rapporti sessuali sia psicologicamente ma sopratutto fisicamente, cioè per es quando io e la mia ragazza facciamo sesso orale non provo sto gran piacere come una volta, addirittura a volte mi da fastidio. Inoltre dobbiamo fare questi preliminari per molto tempo affinchè io mi ecciti abbastanza e riesca ad avere una erezione abbastnza intensa diciamo che possa durare per tutto il rapporto con penetrazione. Altra cosa che forse però no centra molto è che l'orgasmo è molto breve e di certo non riesco a farlo per più di una volta al giorno, ovvero dopo l'eiaculazione non riuscirei piu a eccitarmi neanche dopo un'ora.
Io soffro da 4 anni e mezzo di una forma di epilessia parziale e sono in cura con keppra 3000 al giorno. Ricordo che all'epoca chiesi al neurologo se il keppra poteva dare calo del desiderio forse perchè notai un pò questo problema ora non ricordo. Ma in realtà sto con la mia fidanzata da appunto 4 anni e mezzo circa e abbiamo sempre avuto rapporti normali e non avevo grandi difficoltà. Da un anno circa invece soffro anche di ansia e sono in cura con 20 gocce di dropaxin la sera e xanax rp alla mattina da 0,50. Notai subito all'inizio della terapia con dropaxin che mi faceva un calo del desiderio e impotenza. Arrivai a 40 gocce mesi fa ma dopo poco tempo chiesi di ridurre il dosaggio perchè avevo un forte calo del desiderio e fare l'amore era diventato difficile davvero. Ora però sto prendendo 20 gocce da molti mesi eppure lo stesso ho poco desiderio e molte difficoltà. Sembra quasi che la mia ragazza non mi ecciti più. Eppure mi piace come sempre, non capisco. Può essere che un dosaggio cosi basso di dropaxin possa portare ad un calo cosi importante del desiderio?
Ammetto che a volte mi rendo conto che l'ansia da prestazione c'è perchè se penso ecco non ho molta voglia vedrai che non avrò erezione poi infatti questo pensiero mi crea davvero una impotenza. Ma non è sempre cosi, noto anche in generale un disinteresse nel fare l'amore con la mia ragazza.
Cosa posso fare?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
lo psicofarmaco di per se può dare i problemi da lei lamentatati. La qual cosa va segnala allo psichiatra che la segue, per sostituire od aggiustare il dosaggio del prodotto. Se il problema persiste dopo questo procedimento, consulti collega dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 562XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott Cavallini. Volevo solo dire che ho gia chiesto parere allo psichiatra che mi segue ma ha detto che è un dosaggio basso quello che prendo e che non può essere questo a darmi questo calo cosi forte del desiderio. In effetti anche prima di assumerlo ricordo che iniziavo ad avere certe difficoltà, poi ho iniziato questa terapia ed ora non so piu se sia il farmaco o altro. Ad ogni modo, a parte il farmaco, è normale che io abbia un rapporto in cui senta poco piacere, a volte anche fastidio al pene, e dopo un orgasmo non riuscirei di certo ad avere un altra erezione per un successivo rapporto almeno per 24 ore proprio perchè ormai ho raggiunto l'orgasmo e il desiderio mi passa completamente? (questo anche anni fa prima del farmaco)
Dimenticavo, ho 26 anni.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il lungo periodo refrattario ed il poco piacere possono far parte della patologia ansiosa, se il suo psichiatra ha scratato la possibilità di ingerenze farmacologiche, cjhe a naso possono sempre essere possibuili.-