Utente 289XXX
salve dottore.un anno e mezzo fa sono stato operato di ernia inguinale dx.il 1 febbraio sono stato di nuovo operato sempre alla stessa ernia.nel primo intervento mi applicarono la rete....io solo questo metodo conoscevo.dopo pochi mesi iniziarono i dolori alla gamba,testicoli,schiena e basso ventre,forte fitte e negli ultimi mesi dolore continuo.ho fatto anche ecografie ma fu detto che non c'erano recidive e che era presente un accumulo granuloso di due cm.sono andato di nuovo a visita,un chirurgo diverso dal primo e m hanno detto quanti anni avevo...29 allora.il nuovo chirurgo m'ha detto che lui, come altri,per convenzione non applicano la rete in quando,essendo giovane,avrebbe dato problemi....infatti eccoli! venerdi mi sono operato ed hanno rimosso la rete,correndo alcuni rischi,quale l'incisione del funicolo, e applicando una plastica erniaria a punti saccati.h sono a riposo a casa e di dolore un pò ne ho.ma cosa si tratta di ciò che mi hanno fatto o comunque applicato?spero solo che tutto torni nella normalità perchè prima non vivevo più come un tempo...andavo in bici sempre,piscina,corsa,ero abbastanza sportivo.grazie mille in anticipo!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' stato davvero sfortunato: in genere l'intervento di ernioplastica eseguito per mezzo di una rete protesica difficilmente recidiva. Può essersi verificato però che la rete dava parecchio fastidio alle terminazioni nervose: da qui il dolore che lei riferisce e la conseguente necessità di rimuovere la rete. Un intervento quest'ultimo piuttosto complesso, ma se le hanno detto che è andato tutto bene ora deve soltanto avere un po' di pazienza: in fondo sono passati soltanto pochissimi giorni!
Cordiali saluti