Utente 211XXX
Ho 49 anni e da circa 7 anni soffro di ipertensione, scarsamente regolata dai farmaci (attualmente Olprezide 20). Trascorrono cioè a volte settimane e anche mesi senza che si renda necessario assumere la terapia (che anzi anche a dosi minime mi fa stare male), perchè la pressione è sui 120/75 e altri in cui ho invece valori di 150/90 e dialostica anche più alta. In una recene ecografia mi è stata riscontrata per la prima volta una cisti renale: "Rene dx con evidenza al polo superiore di cisti a pareti calcifiche di 1,8 cm", sapevo invece già di avere "doppio distretto a dx, rene dismorfico e ptosico". Gli esami del sangue hanno evidenziato alcuni valori alterati nel profilo proteico: (S-proteine totali 74,0 gl; raporto albumina-globuline 1,49; albumina 44,3, zona Alfa1 4,5, zona lfa 2 9,2, zona beta 1: 5,8, zona beta: 2 5,8, zona gamma: 14,8. Nelle urine: tracce di leucociti. Ho avuto, in passato, alcune coliche definite "pseudo coliche renali" (con dolore anche al rene sinistro, risolte dalla Guardia medica con endovenose di antidolorifici) e da qualche tempo il rene destro mi duole, specie se sto in piedi a lungo: un dolore pulsante, a volte pungente, un senso di fastidio. Da molti anni, tra l'altro, soffro della necessità di urinare spesso, magari in piccole quantità, anche di notte. Vorrei gentilmente sapere se la mia ipertensione, insorta in età così precoce, in assenza di altre patologie, potrebbe essere legata a queste cisti renali e se è consigliabile approfondire la situazione. Quali esami o visite? Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregia signora,
escludo, dai dati da Voi inviati la presenza di una correlazionefra le cisti calcifiche recentemten diagnosticate,e la presenza di ipertensione.Eseguirei controlli annuali dell'ecografia renale ed iniziarei una seria valutazione della problmeatica ipertensiva.
Cordiali saluti