Utente 256XXX
Buon pomeriggio,

Sono una ragazza di 24 anni .. Ho sofferto di anoressia nervosa
durante tutta la mia adolescenza. Grazie al cielo durante questo periodo molto complicato) il peso è
andato al di sotto di molto solo nell'arco di 3-4 mesi(47 Kg). E ringrazio il cielo di non essermi mai
indotta il vomito( da piccola mi ammalavo spesso di stomaco ed il mio incubo peggiore era
vomitare).Comunque sia ho avuto amenorrea per 5-6 anni!!! So che è una cosa molto grave, perchè
gli ormoni femminili sono una linfa per l'organismo e sono importanti per il sistema nervoso centrale,
perchè inducono le sinapsi dei neuroni a connettersi tra loro. Grazie al subitaneo controllo di una
dietista il mio peso è tornato nella norma nel giro di un anno e mezzo.Il problema però psicologico
rimase e forse anche le conseguenze sul piano fisico. Il ciclo non mi veniva; l'endocrinologo mi
somministrò estrogeni femminili...mi ingrassai tanto!!! Diventai una balena(disse mia madre), arrivai a
pesare 70-71 Kg! Il ciclo mi ritornò ed abbondante, ma non regolarmente:-(. Grazie al cielo ora sono
sotto il controllo psicoterapeutico di un Neuropsichiatra molto bravo ed affermato, si chiama
... : mi sommistra l'Entact ed ogni tanto mi sottopone a cicli di ferro, perché tendo ad essere
anemica ed a buttarmi giù( mi ha diagnosticato la depressione). Poiché inoltre il ciclo non mi veniva
regolare, avevo problemi di concentrazione e non sopporto più il sonno, mi sono rivolta al Dottor
..., un endocrinologo, che ha molta esperienza circa le conseguenze post anoressia e mi sta
curando con la Agopuntura: mi cura l'osteopenia e l'ansia.

Il ciclo mi è tornato come un orologio per tre volte(incrociamo le dita )e tendo a dormire molto, ma se
provo a svegliarmi verso le 7 o 8 di mattina, mi viene un mal di testa forte che mi causa anche
gonfiori e nervosismo.

Purtroppo non è finita qui: ho notato come la mia concentrazione intellettuale ed il mio senso critico
siano diminuiti, questo purtroppo non mi aiuta per niente nello studio universitario, perchè rispetto
agli altri faccio molta più fatica!! Un volta andavo molto bene e studiavo con più serenità: alle medie
ero diventata fra le più brave della classe ed anche nei primi due anni del liceo: ora la situazione si è
capovolta!! Sono una delle peggiori, ma noto che non è tanto colpa mia, perchè faccio una fatica
enorme!

Questo mi induce a pensare che purtroppo la amenorrea mi abbia lasciato un handicap e questo mi
butta giù molto. Possibile che non sia più la stessa intellettualmente??

Grazie e scusi la domanda -lettera molto lunga,

Cordiali saluti,

Ragazza.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

riportare gli eventi trascorsi nel dettaglio ci aiuta, con tutti i limiti del mezzo, a comprendere meglio il quadro generale e a dare un cosiglio il più possibile mirato.
Da quanto riferisce non credo debba preoccuparsi per le sue capacità intellettive (concentrazione e senso critico), anche se lo squilibrio ormonale si è protratto a lungo nel tempo le capacità di recupero del nostro organismo (e in particolare in età giovanissima) sono tali ricondurre tutto alla normalità in tempi brevi.
Credo più probabile che questo suo temporaneo deficit sia riconducibile al momento che sta attraversando, il suo percorso di recupero psico-fisico in realtà è tuttora in corso e quindi non è strano che la sua "reattività" non sia ancora al massimo.
Gli specialisti che la seguono e con i quali si trova molto bene sapranno accompagnarla verso una guarigione completa, i presupposti ci sono tutti.

Non dimentichi che attenzione e concentrazione sono sempre in stretta relazione con il coinvolgimento (interesse, curiosità) per quello che ci accade attorno;
più intense e variegate sono le motivazioni che ci proiettano verso una realtà e le emozioni che questa ci suscita, maggiori saranno il coinvolgimento nella stessa e la capacità di ricordare.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello
52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

mi dispiace per la situazione difficile che sta vivendo. Nelle sue parole, però, colgo una grande voglia di avere finalmente cura di sè stessa, un presupposto essenziale in tutte le terapie che si vogliono affrontare. Leggo anche la paura di non essere più prestante come un tempo, e ci tengo a rassicurarla, sulla stessa linea del collega che le ha fornito il consulto prima di me.
Una alimentazione corretta, l'attività fisica moderata, e un aiuto dalla medicina alternativa possono fare molto. In particolare nel suo caso ricorrerei all'agopuntura, che già sta facendo, in associazione con la fitoterapia, che propone rimedi che possono aiutare anche sul versante sonno e concentrazione.
Cerchi un esperto in queste discipline nella sua zona, si informi presso l'ordine dei medici della sua città.