Utente 290XXX
Salve Dottori, ho 24 anni e sono una studentessa di Pisa, ma in questo momento mi trovo all'estero , dovendo rimanere fino a giugno e non potendo consultare il dermatologo mi rivolgo a voi. Ho un serio problema alla pelle sul viso e piena di imperfezioni e comedoni soprattutto nella zona del mento. da sempre ho avuto la pelle molto grassa, la causa sicuramente sarà eccessiva produzione di sebo dalle ghiandole sebacee . Ecco e questo da cosa è dovuto ? alcuni sostengono che la causa è ormonale e consigliano come rimedio la pillola, che io non ho mai preso e non vorrei prendere per un principio mio personale. Altri escludono l'assunzione della pillola anticoncezionale come rimedio al acne e consigliano di fare un trattamento Micropeeling con una lozione dalla composizione di :Acido Salicilico 2% ; Acido Glicolico 10% In soluzione idroalcolica con Glicerolo, una mia amica mi ha consigliato di usare Crema bio clin Acnelia e il detergente, poi ho letto che è anche consigliabile Diferin (Adapalene) . Nel passato il dermatologo mi aveva prescritto il duac gel, ma su di me non ha funzionato , anzi ha bruciato la pelle e sono rimasti segni evidenti (anche la supra detta amica ha avuto effetto negativo dal duac gel ) Mia madre consiglia di prendere il lievito di birra ? Voi Dottori cosa consigliate ? Vorrei capire la causa per cui ho questo eccesso di sebo, sono certa che è una cosa interna, perché cerco di avere una polizia abbastanza rigida usando prodotti di qualità, ma non funzionano.. su di me non funziona nulla !!! ho zmesso anche di truccarmi . Anche l'alimentazione può influire lo so cerco di mangiare sano. In questo momento l'ancne è accesa, ma quando mi passera e se spero un giorno che ora sono stanca e stufa di ciò ho l'intenzione di sottopormi al laser frazionato CO2. e quando torno in Italia di fare 3 visite dermatologo, endocrinologo ( per capire se si tratta di ghiandole e ormoni ) e ginecologo, perché un altro sintomo che ho è la presenza cronica di perdite bianche, che nel passato ho cercato di curare, ma anche lì, niente, e non ho rapporti occasionali da 6 anni ho lo stesso partner. L'acne può essere collegato alle perdite ? Sperò che anche se virtualmente potete essermi d'aiuto .

Cordiali Saluti

Grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
In generale l'acne é una patologia multi fattoriale dovuta principalmente alla formazione del punto nero ed alla concomitante produzione di sebo. Il sebo "intasa" il follicolo pilifero e ne determina la rottura provocando la formazione di papule, noduli o nodulo-cisti in base all'entitá del fenomeno. Qualora queste formazioni vengano colonizzate da batteri si verificano le pustole, per intenderci quelle con il punto giallo che tanto i giovani amano spremere.
In base al prevalere di una di queste manifestazioni il dermatologo sceglierá la cura più opportuna. Generalmente non si riscontrano valori ormonali alterati: è probabile che l'acne sia favorita da una maggior suscettibilità recettori delle ghiandole agli stessi più che ad un aumento del loro valore assoluto.
Dalla mia esperienza nel sesso femminile l'utilizzo di protestinici, quali il drospirenone, o di antiandrogeni, come il ciproterone acetato, risultano indispensabili per un buon controllo dei sintomi. Nei casi più gravi agli stessi si associa l'isotretinoina oppure un antibiotico, in base appunto ad alcuni algoritmi diagnostici.
Molto difficilmente i topici da soli sono in grado di produrre risultati soddisfacenti se non nei casi più lievi e dopo molti mesi di utilizzo regolare.
Il laser CO2 frazionato si utilizza negli esiti, al fine di ridurre l'evidenza delle cicatrici post acneiche, e solo quando il processo sará stabilizzato. Altri tipi di laser o luce pulsata possono essere utilizzati durante la fase acuta per il loro effetto antinfiammatorio ma non sono in grado di risolvere il problema alla base.
I miei più cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
grazie della sua risposta. Quindi nel mio caso specifico come potrei intervenire al momento, dato che non ho la possibilità di fare una visita di persona ?
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Purtroppo in nessun modo: solo un rapporto fiduciario e continuativo con uno specialista competente potrá essere una base solida per il miglioramento del suo problema. I metodi "fai da te" nell'acne non portano che a frustrazione e spreco di denaro.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore