Utente 290XXX
Salve vi chiedo un indirizzamento verso la specialità medica che può spiegare i miei dolorosi sintomi. Io immagino che possa essere qualcosa di neurologico o riguardante la circolazione perciò posterò a queste 2 specialità in attesa di indicazioni da voi.
Praticamente non riesco più a riposare , cioè mi sveglio tante volte causa i forti dolori ai piedi.
Tutto è iniziato con una specie di addormentamento o scarsa sensibilità alla parte esterna dell'alluce del piede destro.
Ora è proprio dolore, sopratutto alle piante dei piedi e alle dita. Mi sembra anche di avere quasi dei crampi alle dita dei piedi e bruciori intensi.
Penso che possa esservi utile darvi qualche indicazione su altre patologie che mi riguardano.Ho 51 anni.
Non ho il diabete e non ho la pressione alta. Ho avuto una emicolectomia destra nel 2007 per un tumore in situ (non ho effettuato chemioterapia).
Ho una protrusione discale in zona sacrale e un grave problema di cervicale che curo con un certo successo con l'agopuntura che faccio direttamente in Cina dato che a volte mi reco là.
Riesco a nuotare anche se giro la testa durante la nuotata in una sola direzione e mi è sempre più difficile dormire a pancia sotto perchè non so come mettere la testa.
Ho una mutazione genetica MTHFR che crea omocisteina alta e curo con folina quotidianamente.
Ho un problema di auto anticorpi anti-Muscolo liscio ad alto titolo e celiachia.
Per la precisione ho solo la diagnosi di celiachia latente perchè per avere quella che permette il sostegno da parte dello Stato del buono per comprare i
cibi senza glutine, mi hanno chiesto di fare un carico di glutine per 2 mesi ma non sono disposto a soffrire così tanto ( sintomi di gonfiore pazzesco, diarrea , dolori alle gambe forti ecc..).Ho allergia al E222 e quindi in generale ai conservanti.
Parlando con il mio medico di base mi ha prescritto l'elettromiografia che ho prenotato, ma i tempi di attesa sono lunghi.
Tuttavia sono un pò spaventato e in verità sono diventato un tipo un pò ansioso ma spero mi capirete dati i trascorsi medici pericolosi che ho purtroppo vissuto nel 2007.
Vi chiedo gentilmente a che tipo di specialista mi devo rivolgere e una vostra idea generica sul problema che sta diventando assillante.
Grazie !
[#2] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
valutata la sintomatologia che riferisce (ovvero brucio o dolore urente un regio plantare precedu da senso di addormentammento (ipoestesia) nonchè crampi dolorosi è verosimile che il suo problema (riferendo assenza di diabete mellito) dipenda da patologie della colonna o lombosacrale (dove dice di avere una ernia) e quindi una radicolopatia oppure cervicale (qualora vi fosse una compressione sulla parte posteriore del midollo spinale: cordoni posteriori) e quindi una mielopatia. La distinzione tra la problematica periferica (radicolopatia) da quella centrale (midollare) è clinicamente agevole. Necessita una visita specialistica neurologica e solo dopo questa, qualora, apparissero indicati esami strumentali.
Cordialmente.