Utente 209XXX
Buona Sera;
Forse il titolo è un pò esagerato per il mio caso ma è la descrizione che più si avvicina al mio problema, sono un ragazzo di 23 anni "sano" dal punto di vista strettamente clinico, non assumevo farmaci per la cura di nessuna patologia specificae le mie analisi sono sempre ottime, purtroppo ho il problema cisoffrire di AGA precoce, ovvero i capelli nella parte anteriore del mio capo si stanno diradando molto.
3 settimane fà ho iniziato, sotto prescrizione medica del Dr. Gigli di Torino, un ciclo semestrade di propecia associato a lozioni a base di minoxidil progesterone e idrocortisone.
Tali lozioni le prendevo anche in precedenza senza nessun problema, ma mi sono accorto che da quando ho iniziato il ciclo di finasteride la mia libido è calata, le mie erezioni non sono più durature e "potenti" come prima.
Il medico mi ha detto ch è improbabile siano già gli effetti collaterali del farmaco a manifestarsi e che sono stato suggestionato dalle varie testimonianze di persone che hanno avuto seri prolemi con questo tipo di cure, cosa del tutto vera visto che quando sento che sta per arrivare l'erezione sento un pò diansia che mi fa bloccare. Secondo voi è possibile fare degli esami per escludere la finasteride come causa di tali problemi? e sempre secondo voi è possibile che tali sintomi spariscano con il proseguimento della terapia?
Tengo a precisare che comunque l'erezione la raggiungo e anche l'orgasmo.

Grazie in anticipo delle vostre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alle sue ultime due domande le rispondo sinteticamente con un no e con un nì!

Mentre medita sul da farsi , eventualmente con il suo andrologo di riferimento, si legga pure questa new:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/630/Disturbi-dell-erezione-e-del-desiderio-sessuale-Finasteride-Dutasteride .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Vorrei fare un aggiornamento se possibile, il mio dermatologo mi ha invitato a NON sospendere la terapia, mi ha assicurato con certezza che i sintomi sono COMPLETAMENTE reversibili e che probabilmente mi sono fatto condizionare dalla "sindrome del bugiardino", anche se ha aggiunto di informarlo se il sintomo peggiorasse;
Il fatto che molti dermatologi prescrivano questa cura con tanta sicurezza mi dà fiducia nel continuare, vorrei chiedere però, visto che ancora non mi sono rivolto ad un andrologo, se le analisi del testosterone totale e del testosterone libero possono darmi un indicazione più precisa sugli effetti che il farmaco sta avendo a livelli ormonali, anche se so che la finasteride non influisce sulla produzione di testosterone ma sulla sintesi del 17 alfa estradiolo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

nessuna indicazione clinica significativa nel suo caso al momento ci darebbe l'eventuale determinazione del testosterone libero e totale.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta anche se ho avuto difficoltà a capirne la sintassi!

Comunque sia le pongo allora una ultima domanda più diretta, se non ci sono esami che possono accertare che la finasteride sia la causa di questa disfunzione, ci sono altri modi?

Prima di rivolgermi personalmente ad uno specialista, posso chiederle se lei condivide la scelta del mio dermatologo di farmi continuare?

Grazie di tutte le risposte e complimenti per la professionalità!
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il dibattito sugli effetti collaterali della finasteride è sempre aperto.
sicuramente per avere una normale libido e normale erezione è necessario avere una adeguata "impregnazione ormonale testosteronica"
E' abbastanza normale che farmaci che intereagiscono con il metabolismo del testosterone possano avere , in casi magari sporadici ma che esistono, effetti negativi su tali fenomeni organici.
E' difficle trovare dei dati analitici che ci possano dare una risposta. Ai miei pazienti dico che il motore della macchina funziona perfettamente bene sia con il serbatoio strapieno di benzina sia con le ultime gocce rimaste dopo che il segnale di riserva è stato attivato.
Sempre ai miei pazizienti che mi pongono il quesito "finasteride sì finasteride no?? dico di valutare cosa per loro sia più importante. una bella linea del capellizio sulla fronte o un serena sessualità. Oppure dico che si può bere un bicchiere di grappa tutte le mattine ( io sono veneto e nella mia regione tutti bevevano una grappa la mattina) ma non ci si lamenti se ad un certo numero di soggetti possa venire la cirrosi epatica. Il mio non vuole essere "terrorismo medico" ma solo consapevolezza.
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio per le complete risposte;

Stando alla visita generica, ad una seconda visita dermatologica e ad una visita oggettiva dei miei sintomi, sia il dermatologo che il medico generale mi hanno assicurato che dal punto di vista fisico le mie erezioni e la viscosità dello sperma non hanno nulla che non và, e le analisi del sangue (a parte rame e ferro un pò bassi, ma sono vegetariano) risultano perfette.
Sono sempre più convinto che la mia, almeno per ora, sia una momentanea sindrome del bugiardino, come suggeritomi dal dermatologo, ipotesi peraltro avvalorata dal fatto che cercando di non pensare all'argomento durante i rapporti riesco a non avere nessun tipo di problema rilevante.

Per rispondere a chi pone la domanda "vale la pena oppure no" la risposta non è solo strettamente legata alla vita sessuale, avessi 30 anni e dei figli non me ne sarei minimamente preoccupato, ma a 23 anni sono convinto che sia un pò troppo presto per la calvizia, parere del tutto personale e opinabile.

Detto ciò ringrazio i medici che per la seconda volta rispondono ai miei dubbi.

E per inciso sono del piemonte e dalle mie parti bevono ancora il Genepì la mattina!
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

concordo con la sua analisi precisa sulla possibile causa del suo attuale problema andrologico e pure con i suoi medici di riferimento.

Senza ansie, legga meno "bugiardini" e segua di più le indicazioni ricevute in diretta proprio dai suoi medici.

Ancora cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

Certe ricerche segnalano che l'uomo calvo è considerato molto sexy dalle donne... La butto un po' sul leggero, perchè non vorrei che si facesse un sacco di paranoie che diminuirebbero sicuramente il Suo funzionamento sessuale e la qualità della Sua vita.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

io, nella mia "pelataggine", non posso che essere felice delle corrette, precise ed ulteriori informazioni datele dalla nostra collega psicologa.

Ancora un cordiale saluto