Utente 259XXX
gentili dottori
vi scrivo per avere se possibile alcune delucidazioni in merito ad una questione che da qualche mese mi preoccupa:qualche tempo fa infatti ho riscontrato sulla pelle che ricopre il pene(vicino alla punta)un ematoma di colore scuro tendente al nero...distendendo la parte mi sono accorto che era una sezione di una vena che aveva assunto questa colorazione scura e che si presenta sempre turgida anche quando il pene è a riposo,e che era come circondata da un leggero alone che ricorda molto quello che si vede nei classici ematomi inoltre era un po più 'vistosa del normale' a livello di dimensioni ...dopo aver aspettato un po mi sono rivolto al mio medico di base il quale mi ha rassicurato dicendomi che non era nulla di grave ma era solo una lesione locale e che tutto si sarebbe riassorbito in tempi brevi con l'aiuto di una pomata che mi ha prontamente prescritto...passato qualche tempo mi duole constatare che questa vena è leggermente migliorata ma la situazione è ancora ben lungi da una felice risoluzione....va detto che questo fenomeno non mi crea alcun problema a livello funzionale (è tutto perfettamente funzionante) ne tanto meno presenta disturbi quali bruciore ,prurito o altro...tuttavia mi mette a disagio dal punto di vista estetico e mi da qualche pensiero...cosa potrebbe essere? vi ringrazio anticipatamente e colgo l'occasione per porgervi distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fausto Ferrini
24% attività
8% attualità
8% socialità
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Guardi e' difficilefare una diagnosi corretta del suo problema,soprattutto perché non si spiega bene circa i tempi di insorgenza e di risposta al trattamento.se le dovesse persistere e 'ovvio che dovrà rivolgersi ad un Andrologo di fiducia,nonostante l accurato e sicuramente appropriato trattamento del suo medico di base.
Cordialmente,dott.F.Ferrini
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottore
Grazie per la celere risposta,per quel che concerne la tempistica saranno 4/5 mesi ma tengo a precisare che il mio medico mi ha detto di essere paziente in quanto ci potrebbe volere molto,senza contare che un minimo di miglioramento c'è stato e la assoluta mancanza di disturbi mi ha fatto un po sottovalutare il problema inizialmente.