Utente 290XXX
Salve, recentemente sono stata dall'oculista che mi ha probabilmente diagnosticato il cheratocono. Molto probabilmente è così, anche se c'è una piccola possibilità che la mia cornea sia cosi dalla nascita. Volevo sapere se la mappa dell'occhio è affidabile al 100%.. La mia oculista non ha voluto sbilanciarsi molto.
Inoltre volevo chiedere se ha a che fare con la maculopatia, malattia che oltretutto è presente nella mia famiglia.
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Alex Bosone
24% attività
12% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buongiorno,

Non sempre in una mappa corneale sono presenti tutti i criteri necessari per una diagnosi di cheratocono e pertanto si preferisce usare il termine "sospetto cheratocono". Per definizione la patologia è proggressiva e nel caso di una mappa corneale dubbia solamente il tempo e la ripetizione seriale di più topografie porterà ad una diagnosi di certezza. Nella maggior parte dei casi non è ereditario (forma sporadica) e non è associato alle maculopatie.

Si affidi al suo medico e ripeta la mappa topografica a distanza di 4 mesi per valutare una possibile evoluzione.
La topografia corneale dovrebbe essere eseguita con apparecchiature in grado di valutare anche la curvatura corneale posteriore e la pachimetria corneale (Orbscan, Pentacam, ...)

Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio molto per la risposta e per il tempo che mi ha dedicato.. però le volevo chiedere un'altra cosa.. Otto giorni fa ho avuto un forte dolore agli occhi, pensavo fosse nevralgia, allora ho fatto qualche esercizio che mi era stato consigliato, però non ho avuto nessun effetto... mi è passato da solo dopo qualche ora... Venerdi scorso, 22/02, mi è tornato solo che si è aggiunta anche la fotofobia.. Oggi ancora non riesco a guardare se non attraverso occhiali da sole, anche se non mi danno sempre molto sollievo... ho chiamato la mia oculista che però non era reperibile e mi ha dato due colliri... però ad oggi la situazione non è migliorata... Ha a che fare con il cheratocono o probabilmente sono due problemi diversi?
Cordiali saluti, grazie ancora per la sua attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Alex Bosone
24% attività
12% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buongiorno,

E' estremamente difficile che possa essere legato al cheratocono, sopratutto perchè da quel che dice la diagnosi è incerta e quindi lo stadio sarebbe comunque molto iniziale. Lo escluderei.

La invito a recarsi dal suo oculista per una visita approfondita, le cause possono essere molteplici e solo una visita oculistica potrà indirizzarla verso la giusta diagnosi.

Cordiali saluti