Utente 290XXX
Buongiorno,
ho quasi 35 anni e proprio ieri ho ritirato gli esami dello spermiogramma.
I risultati sono questi:

SPERMIOGRAMMA LETTURA ALLA 1a ORA

COLORE: TIPICO
ASPETTO: PROPRIO
FLUIDIFICAZIONE: IRREGOLARE
VISCOSITA': AUMENTATA+
VOLUME: 3,2 (vn 1,5-5)
PH: 8 (7,50-8)

SPERMATOZOI PER ML: 2-4pcm (>20 M/ml)
SPERMATOZOI PER EIACULATO: /
%FORME MOBILI: PREVAL.IMMOBILI
CONCENTRAZIONE SPERM.MOBILI/ML: /
%FORME ATIPICHE: /
%FORME TIPICHE: /
CELLULE LINEA SPERMATICA: RARE
LEUCOCITI: 1-2
CELLULE EPITELIALI: RARE
EMAZIE: 3-5
CRISTALLI: RARI

PROGRESSIVA: /
DISCINETICA: /
IN SITU: /

Ad ottobre 2012 feci già un esame con gli stessi risultati. Mi hanno scoperto un varicocele di secondo grado al testicolo sinistro che pare, stia li da parecchi anni e non è quindi escluso che abbia danneggiato in maniera permanente il testicolo stesso, che tra l'altro risulta evidentemente meno cresciuto dell'altro. Sono prossimo ad intervenire chirurgicamente sul varicocele. Pensate sia compromessa la mia fertilità? Da ottobre non sto piu' usando precauzioni con mia moglie ma non succede nulla. Sarei felicissimo di avere un Vs illustrissimo parere in merito.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'esame trasmesso è fortemente deficitario in tutti i suoi parametri e,prima di ricorrere alla correzione chirurgica del varicocele, in quanto non è assolutamente certo che possa avere benefici,dovrebbe controllare i valori ormonali di FSH,LH,Prolattina,Testosterone totale,17 beta estradiolo,SHBG,nonché la valutazione genetica e molecolare.Ho la sensazione che non sia seguito da un andrologo dedicato con esperienze consolidate nel campo della fisiopatologia della riproduzione,che,di sicuro,avrebbe posto una prognosi ed una terapia corrette,prima di valutare la opportunità di una correzione chirurgica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dott. Izzo,

La ringrazio prima di tutto per la Sua considerazione e la Sua risposta. In effetti Le confermo che sono seguito da un urologo che a dir la verità ha abbastanza "snobbato" i valori dell'esame precedente. Questi ultimi li vedrà solo il 27 febbraio, giorno in cui ho un appuntamento presso il suo studio. Lui pare molto concentrato su questo discorso dell'intervento chirurgico come se fosse l'unico problema. Tutto nasce l'estate scorsa. nel mese di agosto ho iniziato ad avere delle perdite e delle secrezioni sul prepuzio fino a bruciori durante la minzione. Mi sono rivolto al mio medico di fiducia che mi ha indirizzato verso questo urologo. Lo stesso mi ha prescritto due cicli di antibiotici e parecchi esami. Avevo contratto il virus della Chlamydia. Il virus è andato via ma facendo appunto questi esami ho scoperto il varicocele di cui Le ho parlato e sono venuti fuori i risultati che lei ha visionato. Ora mi confrontero' con il mio medico di fiducia anche in base alla Sua risposta e ai Suoi suggerimenti. Nel caso mi rivolgero' ad un andrologo.

Ancora grazie mille,
cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...è fondamentale porre una prognosi precisa per non correre il rischio di sottoporsi ad un intervento chirurgico improduttivo.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
come da Vostro consiglio mi sono rivolto proprio ieri ad un andrologo per le analisi come da post precedente. Il medico andrologo appunto, mi ha detto che i parametri di fluidificazione,viscosità ecc se alterati sono segno di un'infezione in corso. Una spermiocoltura fatta da me a novembre 2012 evidenziava, dopo aver guarito un' infezione da Chlamydia, la presenza di streptococco enterococcus faecalis. L'urologo che mi seguiva nonchè il mio medico di famiglia non ritenevano rilevanti tali presenze pertanto per loro la situazione era ottimale per procedere ad intervento di varicocele. Premetto che ad oggi non ho sintomo alcuno di varie infezioni in corso. L'andrologo appunto mi ha dato una cura per 14gg di Ciproxin 1000 a RM come antibiotico ad ampio spettro, per poi ripetere a 30gg da ieri una spermiocultura per vedere se ci sono o meno infezioni. Dopo procederemo con la rimozione del varicocele ma mi ha già anticipato che non mi dovro' aspettare grossi cambiamenti nei valori dello spermiogramma. Afferma che alle condizioni attuali è quasi impossibile una gravidanza naturale e che comunque si procede per gradi prima di parlare di ormoni,inseminazione artificiale ecc...
Ho deciso di affidarmi totalmente e lui lasciando l'urologo.
Posso avere un Vostro parere su quanto riferitomi dall'andrologo e se è questa la strada giusta da seguire?
Grazie mille per la vostra cordialià e disponibilità.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non riesco a comprendere il razionale di quanto propostoLe.Le ribadisco che,in medicina,si pone prima una diagnosi,e,con lo spermiogramma così deficitario anche io,come il collega,credo che sia inutile procedere alla correzione del varicocele,peraltro di II grado...Inoltre,ai fini prognostici,è necessario che esegua i dosaggi ormonali e le indagini di biologia molecolare.Solo dopo questi passaggi,si può pensare alla strategia terapeutica.Altro non saprei consigliarLe,se non...affidarsi al caso.Cordialtà.
[#6] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Dott.Izzo Lei è gentile come al solito...quindi se ho capito bene per Lei è inutile anche questo discorso dell'antibiotico? Perchè l'andrologo secondo Lei non mi ha parlato di questi dosaggi ormonali e quant'altro? Lei crede ci sia la possibilità di una terapia al fine di arrivare ad una gravidanza senza ricorrere alla rimozione del varicocele? Mi perdoni se le chiedo di ripetermi le cose ma la situazione da affrontare cosi su due piedi mi sembra sempre piu' critica e nessuno pare voglia darmi risposte precise.
La ringrazio ancora per la disponibilità.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo che sia inutile operare il varicocele,almeno in prima istanza.Credo,inoltre che bisognerebbe approfondire la diagnosi.Quanto alla terapia antibiotica,spero che il collega ne abbia trovato la logica.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Perchè ho la sensazione che il continuo rimandare e il fare un esame per volta sia un modo come un altro per accumulare tutte visite da 120€ l'una...mah vabbè...Comunque grazie per il momento Dott. Izzo, davvero grazie per la Sua e la Vostra disponibilità.

Saluti
[#9] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

successivamente alla visita dall'andrologo di cui sopra, dopo aver assunto Ciproxin 1000 RM per 15 gg ho effettuato dopo ca 20gg dal termine dell'assunzione, la spermiocultura per la ricerca di virus della quale sono in attesa dei risultati. Nel frattempo, ho aderito alla campagna Androlife e ho prenotato una visita presso il PoIlclinico Gemelli di Roma. L'andrologo che mi ha visitato mi ha prescritto i dosaggi ormonali. Di questi ho già i risultati, sono i seguenti:

TESTOSTERONE 4.93 (2.50-8.40)
ESTRADIOLO 25 (INF. A 44)
SHBG 44.3 (15.0-65.0)
PROLATTINA 9.7 (3.5-15.5)
GONADOTROPINA FSH 6.7 (1.0-8.0)
GONADOTROPNA LH 3.5 (2.5-10.0)
TIREOTROPINA TSH 1.61 (0.35-2.80)
TIROXINA LIBERA FT4 12.8 (8.5-15.5)

Come posso leggere tali risultati?
Grazie per la Vs cortesia e disponibilità.

Saluti
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a questo punto conviene ascoltare il parere dello specialista reale.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dr. Izzo,

mi perdoni ma come devo interpretare la Sua risposta? Ho la sensazione che i risultati dei dosaggi ormonali siano nella norma ma a questo punto sono in contrapposizione a quelli degli spermiogramma, giusto? Nell'ultima visita andrologica che ho fatto il dottore mi disse che per intraprendere una strada che possa portare ad una soluzione attraverso terapie,cure ecc, bisogna prima avere un quadro clinico completo fatto da spermiogramma senza presenza di virus nella spermicoltura e dosaggi ormonali.
Cosa mi devo aspettare adesso, nel senso, se gli ormoni stanno apposto, e i valori dello spermiogramma rimangono tali anche al prossimo che ripetero' a breve e se il varicocele che ho non comporta comunqe valori come quelli che vengono fuori dallo spermiogramma, di fronte a quale scenario mi sto trovando? Lei puo' aiutarmi a inquadrare meglio la situazione??

Grazie ancora per tutto,
distinti saluti
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la delicatezza del quadro clinico,dinanzi alla eventualità prossima di una visita andrologica,consiglia di attendere,nonché di seguire,l'opinione dello specialista reale.Il web non può sostituirsi alla clinica.
Ho già espresso.,più volte,la perplessità che la correzione del varicocele possa modificare un quadro cllinico caratterizzato da uno spermiogramma con rari spermatozoi per campo microscopico.Cordialità.