Utente 961XXX
buon giorno, mio marito, 54 anni, è stato operato due giorni fa di alloplastica per ernia inguinale, con anestesia loco-regionale e sedazione. Ha avuto nel post operatorio, qualche episodio di perdita involontaria di sperma contestualmente all'urinare..vorrei sapere se è normale, Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

forse spiegandoci meglio il significato di perdita involontaria di sperma e urina potremmmo orientarci meglio, infatti ci descriva quando è avvenuta di notte o di giorno, se c'è stata una stimolazione sex, se c'è stata eiaculazione se soffre di prostatite o altre patologie.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 961XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno, scusi, effettivamente sono stata un pò generica. Ovviamente dall'intervento non abbiamo avuto nessun rapporto, Intendevo che per esempio, quando è andato in bagno x fare pipì, nello spostamento dalla posizione seduta a quella in piedi, ha avuto una perdita di sperma, e anche per esempio di notte, quando cerca di cambiare posizione per il dolore.
preciso anche che sta assumendo antidolorifici - coefferalgan - sta facendo iniezioni sottocutanee scoagulanti e prende anche un farmaco a protezione dello stomaco.
Già precedentemente all'intervento, assumeva laroxil per cefalee ricorrenti.
Siamo un pò preoccupati, perchè non era mai successo, (anche per l'alloplastica però è la prima volta), può essere un suo effetto collaterale? In questi giorni è comunque anche sotto stress, per telefonate e visite di amici e parenti..
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

quello che ci descrive non sembra essere in relazione con il trattamento chirurgico a cui è stato sottoposto suo marito.

Ora risenta il chirurgo e poi, la cosa più saggia da fare, in questi casi, è sempre quella di sentire in diretta il vostro urologo di riferimento.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Condivido quanto detto dal dr. Beretta e le consiglio anche una visita specialistica, per valutare se esistono patologie in grado di provocare i sintomi che ci descrive..

Cordialità