Utente 504XXX
Salve,
Pochi giorni fa una mia parente ha avuto un arresto cardiaco. I medici subito dopo averla rianimata l'hanno messa in coma farmacologico per un giorno, in modo da assicurarsi che non vi fossero danni cerebrali. Il giorno dopo i medici ci hanno comunicato che non aveva riscontrato alcun danno cerebrale e che aveva aperto gli occhi ed era anche in grando di farsi capire. Tuttavia, oggi, dopo essere stato a trovarla mi sono reso conto che non è in grado di riconoscere i parenti che ha davanti, ma, fa nomi di parenti che non vede da diverso tempo oppure morti e parla di cose mai accadute. Secondo voi è normale che vi sia questa prima fase? si può definire semplicemente una fase di confusione iniziale prima di un recupero?

La rigrazio in anticipo per un eventuale risposta.

Luca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
può essere normale nelle fasi immediatamente successive ad una ipossia cerebrale. Nei giorni prossimi vedrà che riprenderà coscienza e ricorderà come prima...
[#2] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Concordo con Il Collega Actis Dato.