Login | Registrati | Recupera password
5/1

Radiofrequenza dannosa?

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011

    Radiofrequenza dannosa?

    Buongiorno, riporto un'affermazione trovata in internet su questo trattamento, confermata anche da alcune persone che l'hanno provata e che riportano poi un successivo peggioramento dopo un primo periodo di ottimi risultati...

    negli ultimi tempi si sta sempre più diffondendo la radiofrequenza per appianare le rughe tramite il surriscaldamento delle fibre di collagene, che si contraggono rendendo più compatta la pelle. Ma con il tempo si è rivelato un fallimento. Infatti, dopo uno o due anni le fibre di collagene contratte dal calore si rilasciavano maggiormente peggiorando la tenuta della pelle, cioè aumentando la flaccidità. quindi un miglioramento transitorio seguito da un peggioramento. Purtroppo, allo sfibramento delle fibre di collagene causato dal calore non vi è più rimedio.

    Queste affermazioni hanno una base di credibilità, oppure si tratta solo di continuare con sedute di mantenimento?
    Se si interrompono i trattamenti si torna come prima o si ha un peggioramento definitivo e permanente?
    Perchè se così fosse allora si avrebbe un risultato opposto a quello desiderato..



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 784 Medico
    Perfezionato in:
    Medicina estetica
    Scienza dell'alimentazione

    Risponde dal
    2009
    Gent. utente,

    purtroppo come la maggior parte dei trattamenti anche la RF permette di ottenere, al momento, risultati apprezzabili tanto quanto evidenti...ma che col tempo svaniscono se non si programmano delle sedute di mantenimento.


    Cordiali saluti.


    Dott. Serafino Pietro Marcolongo
    Dietologia - Medicina Estetica
    IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Quello che lei dice è comprensibilissimo, non si sta parlando di trovare la soluzione definitiva, ma la questione è se a seguito di questi trattamenti si provoca o meno un danneggiamento alla pelle.
    il fatto che se si interrompono i trattamenti i benefici svaniscono sarebbe accettabile.
    Comunque mi sembra di capire dalla sua risposta che lei non ritiene ci sia un peggioramento, ma che semplicemente si ritorna come prima

    grazie della sua risposta

    Saluti



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 784 Medico
    Perfezionato in:
    Medicina estetica
    Scienza dell'alimentazione

    Risponde dal
    2009
    Esatto!

    Se il trattamento è stato effettuato con un elettromedicale per uso Professionale, con i parametri specifici per l'area da trattare, nel rispetto delle caratteristiche cutanee del paziente e, non meno importante, con comprovata perizia dell' operatore...non può esserci un peggioramento (in questo caso si parlerebbe di "danno"), ma una reversibilità dell'inestetismo nel tempo.


    Cordialmente.


    Dott. Serafino Pietro Marcolongo
    Dietologia - Medicina Estetica
    IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011


    grazie della sua risposta

    Saluti



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 784 Medico
    Perfezionato in:
    Medicina estetica
    Scienza dell'alimentazione

    Risponde dal
    2009
    Di nulla!


    Buona giornata


    Dott. Serafino Pietro Marcolongo
    Dietologia - Medicina Estetica
    IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 18 Medico specialista in: Odontoiatria e odontostomatologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2007
    Mi permetto di aggiungere una piccola informazione in più sull'argomento, anche per tranquillizzare il gentile Utente.

    Gli effetti di un insulto termico sul collagene della pelle sono di due tipi: rottura di legamenti a ponte tra le fibre collagene presenti e neoformazione di collagene "giovane".

    Il primo effetto è immediato; le fibre collagene, col tempo, sviluppano dei legami tra di loro che tendono a far "raggrinzire" la loro trama. Il calore portato in profondità (con un laser frazionato o con la radiofrequenza) rompe questi legami permettendo alle fibre di distanziarsi tra loro aumentando lo spessore della cute.

    Questo effetto, aiutato anche da un leggero edema (ovvero ritenzione di liquidi) dovuto all'azione termica, fornisce un risultato estetico immediatamente riconoscibile dal paziente che ne è, di fatto, subito gratificato.

    Va però detto al paziente che questo effetto è in gran parte effimero e che regredirà: è questo il motivo per cui vengono sempre prospettati dei cicli di sedute e non single applicazioni.

    Il secondo tipo di risultato, ovvero la neoformazione di fibre collagene, richiede più tempo (e quindi più sedute) ma permette all'organismo di "ringiovanire" effettivamente: si tratta di un collagene diverso da quello già presente, tipico dell'età giovanile e duraturo.

    Anche questo collagene "invecchierà" e farà dei legami che lo faranno "raggrinzire". Ma questo richiederà molto tempo e può essere combattuto con le sedute di mantenimento.

    Quindi, dopo un ciclo di sedute di radiofrequenza o di laser frazionato, il risultato non sarà affatto del tutto reversibile e costituirà un beneficio effettivo dal punto di vista estetico.

    Quando alla sicurezza delle terapie, concordo in pieno col dottor Marcolongo.


    La saluto cordialmente,
    Dott. D. Laquintana
    www.domenicolaquintana.it

Discussioni Simili

  1. Le sopracciglie ricrescono?
    in Medicina estetica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22/12/2012, 20:37
  2. Ampliamento dei seni frontali
    in Medicina estetica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17/12/2012, 22:54
  3. Endermologie o radiofrequenza?
    in Medicina estetica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20/05/2013, 14:19
  4. Radiofrequenza
    in Medicina estetica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/06/2013, 14:12
  5. Radiofrequenza viso
    in Medicina estetica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23/08/2013, 09:20
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896