Utente 289XXX
Buongiorno gentili Dottori.
Ho iniziato da qualche giorno un farmaco per trattare della gastrite correlata a sua volta alla presenza dell' Helicobacter Pylori. Su indicazione del mio medico devo assumere per 40 giorni un inibitore (Lansox 30 mg orodispersibili): i primi 20 giorni da solo una volta al mattino a digiuno, altri 10 giorni associato a 2 antibiotici una volta alla mattina e una alla sera ed infine per altri 10 giorni da solo una volta al mattino. Prendo regolarmente il farmaco (posso sforare di 10 minuti), e mangio solo dopo mezz'ora dalla sua assunzione (al massimo bevo solo liquidi dopo l'asunzione). Dalla sua assunzione, nell'arco di mezz'ora massimo 1 ora, comincia a comparirmi un senso di nausea, difficoltà ad eruttare (una sensazione come se si bloccasse a livello dello stomaco) e mi sembra che si accentuino pure alcuni dolori alla bocca dello stomaco, sintomi che durano poi per 2-3 ore. Io vorrei sospendere la cura, perchè penso che se già ora subisco questo malessere dopo la sua assunzione, succede che la sintomatologia peggiora una volta che devo associarlo agli antibiotici. I miei sintomi descritti si possono correlare agli effetti collaterali dell'assunzione di questo inibitore. Un grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
sono effetti collaterali che si possono riscontrare in questa associazione di farmaci