Utente 169XXX
Gent.mi Dottori
Due giorni fa, tornando a casa dopo un'uscita, improvvisamente mi sono trovata la mano destra gonfia e dolorante.
Rispetto alla sinistra appariva notevolmente più grossa, e presentava cute decisamente rossa e abbastanza secca, rispetto alla mano sinistra. Dopo alcuni minuti ho provato anche un senso di bruciore lungo il dorso della stessa mano, come una sensazione di prurito.
Il giorno dopo, la mano è risultata sempre gonfia seppur di meno.. Nel pomeriggio ho notato anche che la mano destra era molto più fredda della sinistra, nonostante stessi scrivendo con la destra!
Ad oggi, dopo tre giorni, la mano risulta sempre gonfia, si presenta con un colore leggermente più rosea rispetto alla sinistra. Dopo l'ora di pranzo ho avvertito una sensazione come un crampo lungo l'avambraccio ed improvvisamente l'indice, si è piegato a 90° e, non riuscendo a muoverlo, ho usato l'altra mano per "raddrizzarlo".
Vorrei sapere se questi due eventi possano essere in qualche modo correlati tra di loro, e se fosse necessaria qualche visita più in dettaglio.
Da dire è che ho sempre avuto il dorso della mano coperto da dei puntini rossi (oserei dire, presumibilmente capillari!!) la cui intensità risulta variabile con le stagioni.
Grazie,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

i due fenomeni non sembrerebbero correlati.

Dalla sua descrizione dei sintomi, sembrerebbe, inoltre, non trattarsi di una patologia di pertinenza chirurgica, ma piuttosto internistica (reumatologo, dermatologo, flebologo).

Buona serata.