Utente 291XXX
Salve,
ho 23 - quasi 24 - anni e vorrei esporvi un problema che si protrae ormai da circa due anni.
Ho passato dei periodi che duravano alcuni mesi, in cui, solo ed esclusivamente di notte, mi svegliavo di soprassalto e il cuore iniziava a battermi fortissimo, superava anche i 100 battiti al minuto, il tutto durava massimo 10 minuti poi tornava tutto normale. In questi frangenti a volte mi sentivo spossata e senza forze, altre volte mi veniva mal di stomaco, altre volte ancora sudori freddi specialmente alle mani, altre volte mi venivano come degli spasmi, tipo quando prendi paura inaspettatamente e altre volte ancora stavo benissimo.
I tempi in cui mi succedevano questi "attacchi" non sempre erano uguali, a volte in un mese mi capitava massimo due/tre volte, altre quattro/cinque.
Sono stata molti mesi senza che mi venisse più nulla, l'ultima volta è stato a luglio 2012, e pensavo fossero delle specie di attacchi d'ansia, perchè quel periodo era abbastanza stressante per me.

Circa un'oretta fa, dal nulla (stavo benissimo), ho incominciato a sentirmi spossata, con un senso di "leggerezza" quasi irreale addosso, mi è preso a battere il cuore fortissimo ma giusto 2-3 minuti, mi tremavano le mani e tutt'ora le ho fredde e un po' sudate. Durante quei 2-3 minuti non avevo freddo, ora si. Quel senso di leggerezza descritto poco fa ce l'ho solo nelle gambe e un po' alla testa adesso, ma lo avverto solo da in piedi. Proprio ora che sto scrivendo mi sta tornando un po' quel senso di ansia, credo. Non saprei come descriverlo esattaente. Oltretutto sento una specie di effetto carne greve al braccio sinistro. Poi prima mi è venuto anche mal di stomaco e sono dovuta andare in bagno due volte a defecare. Anche ora mi pare di essere a pancia piena anche se ho cenato ormai due ore fa.

Ah, non so quanto possa essere rilevante ma credo di soffrire anche di acufene perchè ormai è già qualche mese che continuamente sento dei fischi alle orecchie.

Direi di aver descritto tutto.
Non ho mai parlato a nessuno queste cose, ne tantomeno sono mai andata da un medico. Sono sempre stata frenata perchè i miei genitori sono anziani e non voglio farli preoccupare.
Spero mi possiate dare una mano.

Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' possibile che lei abbia episodi di tachicardia sopraventricole. Senza allarmarsi esegua un Holter cardiaco e poi si rivolga ad un suo cardiologo di fiducia

Cordialita'