Utente 288XXX
Egregio Dott. vedo di spiegarle il mio problema in poche parole.
Sono stata operata per una ernia discale L5-S1 in data 30/01/2013.
Durante la visita prima dell'intervento mi è stato riscontrato una tromboflebite al polpaccio sx, inizio terapia in ospedale con eparina dopo mi è stato inserito un filtro sulla vena e infine intervento per ernia,
Oggi 16/2/2013, la mia schiena è in via di miglioramento.
O terminato la cura con eparina (2 punture al giorno), adesso da qualche giorno prendo una pastiglia di coumadine al giorno, dopo i tre giorni ho eseguito il 1° esame del sangue, valore 1,32 INR (devo arrivare a 2-3).
Sicuramente dovrò prenderla fino al 22/4/2013 (prossima visita di controllo).
La mia domanda e; per quanto tempo dovrò continuare a prendere il coumadine? Il mio medico di base dice che si può andare avanti anche per un anno.
La paura e che il coumadine diluisce troppo il sangue e la cosa mi mette un po' di ansia.
Cordialmente Ale

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la durata di una TAO (terapia anticoagulante orale) non è prevedibile in partenza e va commisurata all'esito dei controlli dopplersonografici che esguirà nel tempo. La presenza del filtro cavale, se non removibile, potrebbe anche condizionare, ma non in tutti i casi, una durata indefinita.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott.,
intanto la ringrazio per la sua cortese risposta.
Mi sembra di capire che la terapia continuerà in base ai controlli dopplersonografici che eseguirò.
Per quanto riguarda il filtro cavale io pensavo di farlo togliere, appena passato il problema. Lei cosa ne pensa?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La decisione di rimuovere un filtro cavale è legata alla definitiva cessazione del rischio tromboembolico e alla possibilità tecnica di farlo.
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Egr, Dott.
La ringrazio ancora per la velocissima risposta.
Se non sarà possibile rimuovere il filtro cavale, avrò qualche conseguenza? Ho quasi 50 anni...
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Silvio Coletta
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
La cosa più curiosa in questo caso è: quale è stata l'indicazione al filtro cavale?
dall'esposizione, non vi era assolutamente indicazione al filtro.
Per quanto riguarda la rimozione, bisogna sapere che tipo di filtro è stato posizionato
[#6] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Coletta,
grazie per il suo intervento;
il tipo di filtro che hanno impiantato non lo so, ho un cartellino dove è scritto ALN vena cava filter,serie nr....., data impianto, nome del dott. e ospedale dove impiantato.
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Silvio Coletta
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
si rivolga a chi ha impiantato il sistema.
Se possibile , sarebbe ottimale la rimozione, principalmente per evitare complicanze trombotiche del filtro stesso
Buonasera
[#8] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Coletta la ringrazio.
Il 1° marzo vado a controllo chiederò in ospedale a chi mi ha impiantato il filtro, quando sarà possibile rimuoverlo.
Buona domenica.