Utente 290XXX
Buonasera. Ho ventinove anni e sono circa sei mesi che avverto dolori al fianco destro alla schiena e alla parte davanti dell'addome con rigidità alle gambe (negli ultimi tempi il dolore lo avverto anche a sinistra). Talvolta non e un dolore vero e proprio ma una sorta di bruciore. Quando la mattina mi alzo dal letto e' praticamente assente, poi appena iniziò a fare qualcosa comincia lieve fino a diventare insopportabile. Piegandomi sul lato destro ho dolori. Ho fatto analisi del sangue (solo valore Rdw un po' alto), urine, urino cultura, eco addome, (tutto ok) rx rachide lombare dalla quale è emerso che: accentuata appare la cifosi dorsale e la lordosi lombare - modico atteggiamento scoliotico sinistro convesso del rachide lombare. Modicamente ridotti in altezza appaiono gli spazi intersomatici compresi tra l-4 s1. Quale reperto collaterale si documenta una discreta distensione delle anse coliche. Il mio medico curante senza neanche visitarmi ha detto che i miei dolori sono causati da un errata postura e mi ha consigliato una visita fisiatrica. Mi sono recata dal fisiatra il quale dopo avermi visitata per circa un ora mi ha consigliato come terapia 4mesi di ginnastica posturale anche per la completa assenza di muscoli addominali. Ho iniziato da circa un mese questa attivita' senza grandi risultati.......anzi sto sempre peggio. A questo punto la mia domanda è: visto il prolungarsi di questi sintomi (anche con tachipirina, brufen... Non passano) una postura errata puo' scatenare dei dolori invalidanti come nel mio caso da non poter condurre da sei mesi una vita normale? grazie in anticipo per la risposta cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non pare molto verosimile che i suoi sintomi siano da imputare esclusivamente al problema osteoarticolare.sarebbe pertanto opportuna una visita gastroenterologica per escludere problemi intestinali. Purtroppo senza una visita non si può dire di piu.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta. A questo punto chiedo se potrebbe trattasi di colon irritabile anche se vado regolarmente in bagno e non ho problemi con la digestione. Le anse coliche indicate nella rx cosa riguardano? Potrebbe un eccesso di aria nell'intestino scatenare dolori come nel mio caso?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
L'IBS può manifestarsi con sintomatologia multiforme,tra cui l'aumento di produzione dei gas intestinali. Ovviamente esistono diversi gradi di severità di tale patologia funzionale intestinale.
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta. Volevo sapere visto che nessun medico che finora mi ha visitata (anche con palpazione addome) si è posto il problema che questi dolori potrebbero derivare dall'intestino che tipo di esame dovrei effettuare per confermare questa ipotesi oppure basta la semplice visita dal gastroenterologo?
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Direi di si. Lo specialista poi potrà consigliare eventuali approfondimenti.