Utente 266XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 24 anni, peso piuma di circa 42 kili x 165 di altezza.
In psicoterapia per depressione, e a dieta ipercalorica per raggiungere almeno i 47 kili.
Accade che di notte comincio a non dormire, mi pulsano gli occhi, le orecchie, sento una sensazione fastidiosissima al cuore tipo "spilli" e dormendo anche 14/15 sono esausta. ( premesso che non bevo caffè ne thè ne redbull o porcate simili, e sono astemia).
Il medico di base mi liquida dicendo di non preoccuparmi e che poteva essere pressione bassa, e stupendosi la trova a 100/130.
Mi chiede di ripassare un altro giorno.
Dopo due giorni stessa solfa: 90 pulsazioni e 105/130. ( allora non sono ipocondriaca).
Mi dice che è solo ansia e che lo xanax ( che non assumo da 6 mesi) va benissimo.

Ho assunto anche la pillola anticoncezionale per l'ovaio policistico e sono in pausa da sei mesi. esami di safety Omocisteina, proteina C e S, antitrombina 3, fibrinogeno , colesterolo totale, Ldl e hdl erano nella norma 3 mesi fa.
Mi ha consigliato solo di effettuare azotemia e creatinina, per escludere il rene.
Tant'è peró che sono insonne perchè il dolore al petto è seccante.
Non fumo e cammino sempre un 30/40 minuti al giorno. ( vado all'uni a piedi)
È solamente ansia o c'è qualcosa che posso fare? Questa minima alta in realtà cosa potrebbe significare?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
considerato il suo scritto è estremamente probabile che il fastidio da lei avvertito è solo e meramente di origine ansiogena. Per un maggiore approfondimento potrebbe effettuare un ecocardiogramma.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio tantissimo.
Magari eseguo sia gli esami del sangue sia l'elettrocardiogramma, perchè è la psicoterapeura ( anche neurologa) che lo vuole escludere per non prescrivermi di nuovo ansiolitici alla leggera.

Ci sono controindicazioni di sorta a riprendere per esempio la pillola se la pressione dobesse rimanere cosí e con gli esami in ordine?
Grazie e buona domenica