Utente 291XXX
Buonasera,

da circa un anno ritengo che vi sia stata una modifica nella conformazione della mia sacca scrotale. Più precisamente, su entrambi i lati, nella parte alta dello scroto, in corrispondenza dei dotti deferenti, noto al tatto (e alla vista) una massa che in passato non avevo. Ho effettuato l'ecografia, che ha escluso epididimite, idrocele e varicocele. Mi sono recato dall'urologo, che ha effettuato la palpazione dei testicoli e non ha rilevato alcuna massa anomala. Eppure io sono convinto che fino ad un anno fa il mio scroto non aveva quei "lati" così rigonfi. Ora io vi chiedo, gentilmente, se una palpazione dei testicoli, effettuato da un esperto urologo, sia sufficiente ad escludere QUALSIASI patologia della sacca scrotale. E' possibile che un individuo, in età adulta, esperisca una simile modifica anatomica, senza che questa sia riconducibile ad una qualche malattia? Cosa mi consigliate di fare, a questo punto?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se una visita specialistica,corredata da un'ecografia,esclude una QUALSIESI patologia intrascrotale,l'unico consiglio è quello di stare tranquillo e non allenare la fantasia.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dr. Izzo, La ringrazio per la risposta. Non ho mai eseguito uno spermiogramma. Lei ritiene che tale esame potrebbe rivelare qualche patologia, correlata col rigonfiamento dello scroto? Le chiedo anche un'altra cosa: è possibile che un urologo, ad occhio nudo e a seguito di palpazione dei testicoli, non noti un'anomalia nella conformazione dello scroto e della regione pubica/inguinale? Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...andiamo oltre il rigonfiamento e controlliamo il contenuto dello scroto...appunto i gtesticoli e gli annessi.Quindi...esegua uno speriogramma che qualsiesi maschio a 20 anni dovrebbe eseguire.E' da escludere che una visita specialistica non rilevi macroscopiche e visibili anomalie.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
Le riconfermo che una volta esclusa una patologia testicolare, epididimaria o funicolare con un esame clinico ed una ecografia si possa e debba stare sostanzialmente tranquilli.
La cute dello scroto ha , al di sotto un sistema muscolare che può anche modicare la forma (come succede quando fa freddo o caldo, o ci si sforza....)
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Egregi dottori, Vi ringrazio entrambi per la risposta. Cordiali saluti.