Utente 277XXX
Buongiorno,

scrivo per conto di mio marito che già da circa 15 giorno ha la pressione minima a 90 circa e i battiti cardiaci un pò accelerati.
Il medico gli ha prescritto un farmaco per diminuire l'attività cardiaca in attesa di un elettrocardiogramma.

Ad oggi però mio marito sente soprattutto al mattino un senso di affanno e le ghiandole ai lati della gola gonfie.

Il medico gli ha prescritto delle gocce per l'ansia. Chiedo cortesemente se a vostro parere è il caso di fare accertamenti ulteriori nel breve periodo (l'elettro cardiogramma è fissato solo ad aprile). e se sì quali.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Occorre innanzitutto escludere che i sintomi dipendano da cause extracardiache e per questo deve essere il medico di base a valutare l'importanza dell'ingrandimento linfonodale e quali approfondimenti eseguire...provi a esplicitarlo al suo medico (se non l'ha già fatto). Noi d MI non possiamo "visitare" telematicamente i pazienti e quindi non possiamo esprimerci in alcun modo senza una valutazione clinica reale che può fare solo un collega di sua fiducia...
Saluti