Utente 289XXX
Gentili dottori

Vi riscrivo perche' nn ho ancora trovato soluzione al mio problema ( granuloma doppio sui molare superiore sin che fa da pilastro x un ponte) .Nella mia citta' nn ho trovato un dentista capace di trattare il caso ( o che voglia farlo) ma e' possibile che un poveretto che nn ha competrenze dentistiche debba rovinarsi i denti se nn conosce un buon dentista e nn vuole fare la cavia con persone che nn sa se sono realmente qualificate ma che e' disposto a viaggiare x tutta Italia x ottenere un buon lavoro x il suo problema?

Grazie a tutti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
non conosciamo la situazione clinica del dente, ad esempio dire che è pilastro va bene ma di quale lavoro dentistico?
Inoltre le radici potrebbero essere occupate da perni, fatto che renderebbe la terapia molto difficoltosa.
Ritengo che debba affidarsi ad un buon dentista della sua città per avere, dopo visita, una diagnosi ed un piano di cure, adatto per le esigenze della sua bocca.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
In linea di massima per eliminare i granulomi si dovrebbe pensare prima di tutto a devitalizzare nuovamente i canali in questione.
In caso ciò sia veramente impossibile, oppure in caso di ulteriore fallimento, si può ricorrere all'apicectomia.

Ho letto il consulto precedente, e vorrei specificare che:

1) talvolta può capitare, guardando le radiografie, di confondere gli esiti di un'apicectomia che ha avuto successo con l'immagine di un granuloma. Non è detto perciò che il suo dente apicectomizzato sia di nuovo nei guai.

2) granulomi a parte, se un pilastro è "marcio" bisogna vedere fino a che punto lo sia. Cioè se è talmente distrutto che è impossibile ricostruirlo, allora è inutile rifare la devitalizzazione.

3) Molto probabilmente il ritrattamento dei denti comporterebbe anche il rifacimento delle protesi di cui sono pilastri.

Ciò detto, non vedo veramente dove sia il problema nel mettere mano alla sua situazione. Certamente si tratterebbe di cure lunghe, suddivise in molte sedute, ma , in fin dei conti, niente di trascendentale.

A meno che non ci siano altri elementi di cui da qui non siamo a conoscenza, evidenziatisi nel corso delle ulteriori visite a cui suppongo si sia nel frattempo sottoposto.



Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio entrambi i dottori per la gentilezza

Purtroppo il dente e' completamente marcio e distrutto ( nn e' stata fatta apiceptomia) potrebbe salvarlo solo una nuova cura canalare x curare 2 granulomi e una ricostruzione a perno ( senza danneggiare le radici ) e considerando che sarebbe uno dei 2 pilastri di un ponte di 4 denti masticatori in alto a sx ( 2 mancano) nn so se potrebbe durare nel tempo

Ci sono altri consigli?

Grazie a tutti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
[#5] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio il dott Formentelli che leggo spesso

tempo un utente scrisse circa l'opportunita' del microscopio e del laser come strumenti quafificanti dell'ortodonzia ( nel mio caso)? nn so come mai ho letto commenti irritati tipo:lei cerca un idiota purche' abbia un laser in mano....
NN potrebbe essere che trovi un "idiota" con gli strumenti in studio che lei indica?
Purtroppo la mia domanda restera' irrisolta e ben capisco il motivo e posso comprenderlo ( un gatto nn mangia un gatto)poveri noi pazienti da
dentista che dobbiamo navigare al buio senza un Virgilio che ci guidi
[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Si, possibilissimo che lei trovi un idiota che maneggia tutti gli strumenti che ho elencato.

Parlo infatti di "criteri empirici", che possono valutare i pazienti.
I criteri reali che utilizziamo noi dentisti sono altri.

In genere mi basta scambiare quattro chiacchiere con delle domande "giuste" per capire se il collega è un bravo dentista, un giovane promettente ma ancora inesperto, o un idiota laureato.

Ma al di la degli strumenti, se il dentista utilizza la diga di gomma per curare dei denti, non le posso garantire che sia un bravo dentista, ma le garantisco che almeno ci prova ad esserlo.

Se devitalizza o ricostruisce SENZA DIGA, ad esempio, va contro ogni tipo di pratica corretta.

Le ricordo, inoltre, che NON USO tutti gli strumenti che ho elencato.

Di più, veramente, è impossibile che possiate sapere con certezza.


[#7] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Un den tista dice che il pilastro si salva al 30% ma nn conviene tentare ma mettere 2 impianti ( fara' i suoi interessi secondo voi?)

Grazie a tutti
[#8] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
domani mattina avrò pazienti reali nel mio studio: pensa che il comportamento sia diverso da quello apparentemente disinteressato di internet?
Se lo pensa sta sbagliando.
In realtà la tecnologia, per chi la sa usare, consente puntuali diagnosi e prospettive terapeutiche e di stabilità nel tempo CERTE.
Non credo che coloro che l'hanno visitato siano in cattiva fede: il benessere del paziente è un obiettivo irrinunciabile: purtroppo lo deve anche pagare.
Cordialissimi saluti
[#9] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore

grazie x la risposta ma io desidero spendere e ricevere un buon servizio .Mio padre mi diceva :una cosa e' possibile se la sai fare...
Nn vorrei che un dentista incapace o poco capace considerasse impossibile salvasrmi il dente x sua incapacita'.Continuo a cercare qualcuno che sia capace ( sara' un piacere pagarlo)

Cordialmente
[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Se il dentista NON USA la diga di gomma per curare i denti, il suo parere vale come il due di coppe a briscola di denari.

Quando un dentista (qualsiasi, anche il sottoscritto) usa l'espressione: "ho il 30% di probabilità di salvare quel dente" non significa che ha fatto statistica e da questa statistica deduce che....
Quel 30% significa una valutazione di SENSAZIONE, come se le avesse detto "non penso di farcela".
Ovviamente non posso sapere, on-line, se non pensa di farcela perchè è praticamente impossibile, o per incapacità, o per interesse.
[#11] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio il Dott Formentelli di cui ho grande stima

Ha colto pienamente il senso dell'espressione del 30% pronunciata dal dentista nel senso di "non penso di farcela" e nn conviene rischiare un insuccesso ( e' proprio questo il senso che ha espresso il dentista)

Io che lo conosco bene ( il mio ex dentista) posso dire che ha agito x interesse e incapacita' assieme

Grazie Dottore