Utente 282XXX
Salve,sono Enrico da Napoli.

Vorrei sottoporre quello che è un mio problema da qualche tempo ma che proviene comunque da un periodo di stress,di ansia e nervosismo da un soggetto che comunque si lascia spesso suggestionare.

Riscontro da un bel pò di tempo extrasistole,nella situazione dove mi applico (e pure troppo) le avverto maggiormente,spesso mi applico anche ed avverto il mio battito cardiaco ed è questa la cosa che tollero meno e che mi trasmette ansia.
Da piccolo riscontrai un soffio innocente che a detta del dottore che mi visitò,era anche in via di "estinzione".
Giacchè il mio applicarmi sta diventando maniacale,vorrei capire se sintomi come cuore in gola,battito "smorzato" e ripresa "forte" (anche in successione),palpitazioni,siano esclusivamente riconducibili all'extrasistole e al mio forte stress che aumenta la cosa.
La situazione mi trasmette ansia anche perchè ho un problema di cervicale e digrignamento denti che mi ha portato ad un infiammazione dei muscoli del collo, delle spalle,del petto ad altezza sterno e a dei successivi "crack" della mia spalla sinistra.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
lei ha già preso consapevolezza che il suo problema principale è senza alcun dubbio quello ansiogeno caratteriale. Se non riesce a contrastarlo si lasci aiutare da uno psicoterapeuta.
Saluti