Utente 277XXX
Buona sera e grazie per la cortese attenzione.
Nel mese di settembre il mio ragazzo è stato sottoposto ad un'operazione a tre fistole pilonidali. A distanza di quasi sei mesi ,la " ferita" deve ancora rimarginarsi del tutto. Siamo studenti fuori sede ,quindi mi occupo io di pulire e cambiare la piccola medicazione,sotto consulto e permesso del suo chirurgo. Fino a dicembre siamo andati all'asl per fare questi medicazioni. A gennaio abbiamo cambiato cura ,passando da betadine e acqua ossigenata, che dopo mesi gli stava bruciando la pelle ,alla soluzione fisiologica. Inizialmente sembra che procedesse per il meglio. Proprio qualche giorno fa, mi scuso per i termini poco consoni, ma andando in bagno, il mio ragazzo si è ritrovato in un mare di sangue. Comprendiamo che la posizione della ferita sia in un posto sempre umido,sporco e dunque molto delicato. Sono sempre attenta affinchè sia pulita e disinfettata. Quello che ci chiedevamo,è se esiste una cura cicatrizzate per velocizzare il tutto. In farmacia mi hanno parlato di crema antibiotica. Cosa possiamo fare ?
Vi ringrazio di cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
una ferita che dopo sei mesi ancora non si è chiusa mi lascia perplesso.
La prima cosa da fare, visto anche il recente sanguinamento, è una visita chirurgica.
In caso di asportazione della cisti e dei tramiti fistolosi, un residuo di malattia può ritardare la cicatrizzazione o causare recidiva dei tramiti fistolosi. In genere sulla risposta istologica del pezzo asportato viene descritta la presenza o meno di malattia sui margini di resezione. In caso di positività potrebbe essere necessario rivedere i margini della sezione.
Se invece ha inciso un ascesso che si era formato su una cisti con tre tramiti fistolosi potrebbe essere necessario un intervento chirurgico più radicale.
Nella speranza di esserle stato di aiuto, in attesa della visita specialistica, la invito a medicare la ferita con fisiologica ed Amukina.

Cordiali saluti