Utente 682XXX
Salve,
sono un cardiopatico affetto da cardiomiopatia ipertrofica,prolasso della valvola mitralica e fibrillazione atriale cronica in trattamento anticoagulante(mantengo l' INR tra il 2.0 e il 3.0).
Il 17/05/05 sono stato oprrato di emorroidi e ragada. Il 22/05/05 sono stato rioperato in seguito a una emorragia anale dove mi hanno coagulato alcuni punti che sanguinavano.
Attualmente durante l'evacuazione ho quasi sempre perdite di sangue color rosso vivo.
Su consiglio del mio medico ho eseguito la colonscopia dove mi hanno diagnosticato 2 polipi peduncolati rispettivamente a 20 e a 10 cm circa dal margine anale,intensamente congesti e facilmente sanguinanti e mi hanno consigliato una polipectomia endoscopica da eseguirsi in regime di ricovero ospedaliero o DH, dopo ripristino di una normale attivita' emocoagulativa.
Viste le mie condizioni cardiache devo preventivamente eseguire una terapia antibiotica prima di sottoprmi alla polipectomia endoscopica?
Il ripristino di una normale attivita' emocoagulativa e' rischiosa per le mie condizioni?
Una volta eseguita la polipectomia endoscopica dopo quanto tempo posso nuovamente iniziare il trattamento anticoagulante?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mangiarotti
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Nel suo caso è raccomandabile una profilassi antibiotica. Non specifica che tipo di terapia anticoagulante effettua comunque la sospensione della stessa 3 giorni prima della polipectomia e due giorni dopo, in accordo con il cardiologo curante, non procurerà problemi.
[#2] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Caro amico,
in genere per non perdere del tutto la capacità anticoagulante si passa all'eparina sottocute e dopo si ripristina la vecchia terapia orale.
Stia tranquillo, nel centro dove la opereranno sicuramente hanno dei protocolli standard.
Saluti, Ugo Miraglia