Utente 260XXX
Gentili Dottori,

ho da qualche giorno notato sia alla fine di masturbazioni che di rapporti sessuali che il mio sperma fuoriesce in maniera minore rispetto a prima. Nel senso che ne esce molto meno a livello di quantità. Aggiungo che ho da poco subito una piccol operazioni per la rimozione chirurgica di condilomi (uno esterno sull'asta peniena e altri interni al meato urinario) e che da 2/3 gg. circa sento nella zona del testicolo destro come un piccolo accumulo di grasso (tipo un piccolo ovale diciamo) che sembrerebbe voler uscire come quando si schiaccia un brufolo.
Aggiungo inoltre che consumo abitualmente sostanze stupefacenti (droghe leggere e nient' altro, classico spinello per intenderci), sono fumatore da molti anni e anche bevitore di alcolici quali birra e vino soprattutto.
Non ho mai avuto nessun problema prima d'ora...vorrei sapere di cosa potrebbe trattarsi e se e come eventualmente intervenire.

Sono preoccupato!

In attesa di una Vs. gentile e pronta risposta, Vi ringrazio anticipatamente e porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore
La riduzione della quantità dello sperma non è legata alla rimozione dei condilomi, neppure alla cisti sebacea di cui parla a livello scrotale.
Potrebbe essere semplicemente legata ad una maggiore frequenza dei rapporti sessuali, in assenza di altri sintomi o segni.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dr. Vicini,

La ringrazio innanzitutto per la risposta.
Come avrà notato, ho informato anche dei miei consumi di sigarette, ecc ecc, perchè ho letto alcune notizie sulla cosiddetta oligospermia che appunto può essere causata fra le altre cose da eccessi di alcool, consumo di stupefacenti, ecc ecc, i quali possono ridurre testosterone ed addirittura l'erezione.

Mi consiglia comunque una visita di controllo specialistica?
Potrebbe trattarsi anche di varicocele?



Parlo da ignorante in materia naturalmente perciò La ringrazio per ulteriori risposte che vorrà darmi.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sarebbe comunque utile eseguire un esame del liquido seminale per una valutazione qualitativa del suo liquido seminale, le sostanze stupefacenti di cui fa uso a lungo termine possono determinare un deficit erettivo, che non ha nulla a che fare con una produzione del liquido seminale alterata.
Cordiali saluti.