Utente 135XXX
Gentili dottori,sono un uomo di 34 anni,vi scrivo dall'account della mia ragazza per esporre un problema che mi preoccupa. Sono parecchi giorni che stare seduto mi da dolore al pene a causa dei pantaloni che stringono,ma anche una leggera pressione delle mani sul pene mi daa fastidio,non ai testicoli o allo scroto,ma solo al pene. Il dolore parte anche dopo aver urinato o dopo una eiaculazione,sotto forma di bruciore però. Il mio medico di base dicendo che c e infiammazion mi ha prescritto monuril per due giorni ma la sintomatologia non accenna ad alleviarsi. Quando sono in piedi non ho problemi perché non c e nulla che preme sul pene. Aggiungo che non ho avuto rapporti sessuali negli ultimi mesi. cosa può essere dottori?sono molto preoccupato,ho paura che si tratti di qualcosa di grave. spero in una vostra risposta,grazie r cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
non deve essere preoccupato, si tratta quasi sicuramente di infezione delle vie urinarie, potrebbe essere di ausilio eseguire un esame delle urine con urinocoltura, in modo tale da cercare la causa specifica ed effettuare una terapia antibiotica mirata.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio gentilissimo dottor Vicini. Devo essere sincero,prima di scrivere a medicitalia avevo fatto un giro sul web e il disturbo che più si avvicinava ai miei sintomi era proprio una infezione delle vie urinarie,ma l avevo esclusa parché non ho dolori al basso ventre ma solo al pene e poi non ho bruciore durante la minzione bensì dopo. Comunque la aggiorno,ho preso stamattina il secondo monuril e ora sto iniziando a sentire meno dolore! Questo conferma la sua ipotesi? La ringrazio dottore,domani mi farò prescrivere l esame delle urine. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Si conferma la mia ipotesi, se il dolore dovesse persistere effettui l'esame che le ho consigliato.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  


dal 2014
Lo farò dottore. La terrò aggiornata sulla mia situazione. Grazie ancora e buon lavoro!
[#5] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ok mi aggiorni sulla sua situazione.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

cerchi di non fare una urinocoltura o tampone uretrale dopo aver assunto il monuril-
aspetti almeno 7 giorni dall'ultima dose per avere una risposta attendibile
cari saluti
[#7] dopo  


dal 2014
Grazie anche a lei dottor Pozza. Stamani sono stato dal mio curante,il quale voleva prescrivere una ecografia del pene,ma poi ha cambiato idea e mi ha consigliato un appuntamento con un urologo e mi ha prescritto un altra scatola di monuril. Mi sembra un po confuso sui sintomi il mio medico e la cosa mi preoccupa un po. Ho una domanda:i miei disturbi possono essere sintomo di problemi alle vene o ai nervi del pene? E in tal caso sarebbe una cosa grave? Vi ringrazio.
[#8] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Come detto si tratta di una banale infezione delle vie urinarie, nessuna vena del pene implicata.
Effettui gli esami già consigliati in precedenza se i suoi sintomi persistono.
Cordiali saluti.
[#9] dopo  


dal 2014
Gentili Medici, vi aggiorno sulla mia situazione: ieri ho effettuato una visita urologica durante la quale il dottore ha controllato anche lo stato della prostata e dalla quale non è emerso assolutamente nulla di anomalo. Il dottore, ipotizzando uno svuotamento difettoso della vescica, mi ha prescritto un eco addome completo e fin qui tutto ok. Quello che mi incuriosisce è il fatto che mi abbia prescritto, oltre ad un tampone uretrale (visto che il dolore che avverto è proprio in quella zona), esami delle urine, del sangue (creatinina,emocromo) e una spermiocoltura con ricerca di vari batteri, uno spermiogramma! Non riesco a capire il perchè della prescrizione di questo ultimo esame, secondo voi è davvero necessario visti i sintomi? Me lo chiedo soprattutto alla luce del fatto che dovrò spendere 150 euro per effettuare tutti questi esami di laboratorio! Li spenderei volentieri se fossi sicuro che possano servire a sapere cos'ho, ma mi sembra eccessivo dover fare tutte queste cose pur non avendo sintomi eclatanti come perdite,arrosamenti ecc. Questa mia perplessità è stata oltretutto confermata dal medico del laboratorio di analisi, che stranito alla vista di tutti quegli esami, mi ha chiesto se avessi sintomi gravi come perdite di pus o arrossamenti! Spero in una vostra risposta, grazie e cordiali saluti.
[#10] dopo  


dal 2014
Gentili dottori, vi scrivo per chiedervi un consiglio su cosa fare: ho effettuato l'ecografia addominale dalla quale è emerso solo un "modesto residuo post minzionale". Preciso che avevo bevuto circa 600 ml di acqua 45 minuti prima dell'esame. In attesa di ricevere i risultati del tampone uretrale e dell' urinocoltura effettuati oggi vi chiedo: come devo muovermi visto il risultato dell'eco addome? Quella che mi è stata riscontrata con questo esame è una patologia importante? Può essere la causa dei miei sitnomi? Devo preoccuparmi?Quali conseguenze potrebbe portare? Scusate per le tante domande, ma la cosa mi mette ansia. Spero in una vostra risposta, cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
con quel riempimento vescicale un modico residuo è del tutto normale, attendiamo esito degli altri esami consigliati, stia sereno.
Cordiali saluti.
[#12] dopo  


dal 2014
Grazie per la sua disponibilità e gentilezza dottor Vicini, mi ha rassicurato molto. Le farò sapere cosa è venuto fuori dagli esami di laboratorio allora. Le auguro una buona giornata e buon lavoro!