Utente 291XXX
Salve, mi chiamo Laura e ho 20 anni.
L`estate scorsa ho subito un`attacco cardiaco preceduto da forte dolore al petto, questo dolore e` stato causato da una forte delusione sentimentale e stress familiare.
Ora inizio a pormi il dubbio se cio` accaduto sia stato causato solamente da tristezza e stress ( il che mi chiedo se sia normale), oppure sia combinata a qualche malfunzionamento cardiovascolare che ho.
Qual`e` ora la percentuale di rischio che potrei avere di un nuovo infarto? E soprattutto sono spaventata dal fatto di poter avere un nuovo attacco dovuto ad una nuova delusione o elevata situazione di stress.
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dubito che lei abbia avuto un infarto a 20 anni: cosa intende per "attacco cardiaco"?
Perche' parla di "nuovo infarto"?
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, ho chiamato il dottore e mi sono fatta spiegare meglio cosa era successo.

Mi ha spiegato che ho avuto degli attacchi isterici, infatti quando mi trovavo a casa sono svenuta per poi svegliarmi gia` in ospedale e nella notte dello stesso giorno ho avuto un-altro attacco isterico che mi ha portato addirittura a farmi fermare il cuore. Questo e` cio che mi ha spiegato il medico.

Parlo di nuovo infarto perche ho paura che un nuovo attacco possa riportarmi ad avere un`infarto e questa volta non essere cosi fortunata da trovarmi in ospedale.

Grazie di nuovo.
Arrivederci.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Escludo che lei possa avere un infarto a 21 anni
Forse sarebbe opportuno che lei fosse curata dal punto di vista specialistico psichiatrico
Cordialita
Cecchini