Utente 284XXX
Buona sera a tutti gli specialisti.
Vorrei avere un vostro parere su una sospetta tromboflebite acuta venosa.
Vi spiego ciò che mi sta accadendo.
In data 4/02/2013 ho incominciato ad assumere noresisterone acetato,perchè le mesturazioni non si fermavano piu',il medico si suppone non abbia considerato che io sono una grade fumatrice di 49venne.
In data 17/02,il mio piede ad il polpaccio si sono gonfiati notevolmente,il mio medico allorchè mi ha invitato a smettere immediatamente il noresisterone,e di iniziare subito il flexon 8500 per 2 volte al di per una sospetta tromboflebite.
stamani ho effettuato un eco dopler che lo specialista a dato come esito negativo.
Vi chiedo, voi cosa ne pensate ,la gamba si presenta circa 4 cm ingrossata al normale e leggermente arrossata.
Poichè io soffro di gotta potrebbe essere codesta il mio disturbo ?
Vi ringrazio moltissimo e mi complimento per il servizio che offrite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
anche se il sospetto clinico è suggestivo e fondato, l'ecocolordoppler è l'esame di riferimento per la diagnosi di TVP (Trombosi Venosa Profonda) e la sua negatività, se attendibile, dovrebbe escludere questa possibilità.
Comprenderà d'altra parte la difficoltà di esprimere, di fronte a segni contrastanti, una valutazione a distanza che risulti più attendibile di quella di chi ha occasione di verificare dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo dottore,si il radiologo ha espresso negatività,ma poichè l'idea della gotta mi è venuta a me ed il mio dottore non penso sospetti di gotta,ci puo' essere comunque un ipotesi che lo sia ?
Posso fare delle analisi per escludere la gotta ?
La ringrazio dottore è stato gentilissimo e molto tempestivo nel rispondere.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La gotta viene facilmente diagnosticata mediante il dosaggio dell'uricemia nel sangue.
Potrebbe anche essere utile approfondire gli accertamenti sul versante ginecologico (ecografia pelvica) per appurare l'origine della menorragia.
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore è stato gentilissimo tempestivo e molto esaustivo,la ringrazio moltissimo.
Mi scusi il disturbo,
Cordiali saluti