Utente 930XXX
Buongiorno gentili dottori,

vi disturbo per un infortunio che mi è capitato quasi due settimane fa. Domenica 10 febbraio aprendo dei barattoli di latta mi sono tagliata due dita della mano sinistra, il pollice e il dito medio, due tagli verticali e profondi su entrambi i polpastrelli delle dita interessate. Sono andata al pronto soccorso, dove mi hanno dato dei punti di sutura, 2 sul pollice e 3 sul dito medio. Ieri, dopo 10 giorni, il mio medico di base mi ha tolto i punti. Il pollice va benone, ma il medio purtroppo non è ancora messo bene.. anzi continua a spurgare del liquido.. Ieri sera però, dopo 10 giorni di stop, ho fatto il primo allenamento di pallavolo, il dito medio mi faceva male, ma avendolo fasciato il dolore era abbastanza attutito. Tornata a casa ho disinfettato entrambe le ferite, tenendole costantemente coperte da cerotti. Stamattina purtroppo mi sono svegliata con tutta la mano sinistra informicolata, soprattutto la parte del dito medio dal quale purtroppo continua ad uscire il liquido.. sono un pò spaventata perchè è un formicolio strano, al pronto soccorso mi avevano detto che avevo tagliato anche i nervetti, quindi non so se sia colpa delle terminazioni nervose che magari si stanno "riattivando".. volevo capire se sia il caso che torni dal mio dottore o se magari è solo un momento che le mie dita devono passare... Vi ringrazio tanto per l'attenzione. Buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

data la sede anatomica, estremamente ricca di terminazioni nervose sensitive, è abbastanza normale avere nei prime tempi le strane sensazioni (parestesie) che lei descrive.

Ciò che meno normale, invece, è la secrezione, che potrebbe essere semplice siero (più limpido, dovuto a incompleta guarigione dei tessuti) oppure pus (giallo cremoso, dovuto a infezione).

A seconda dei casi dovrebbe prendere provvedimenti diversi: toilette locale e astensione da attività sportiva (primo caso), antibiotico + disinfezione locale + riposo (nel secondo caso).

Sarebbe più opportuno farsi vedere.
[#2] dopo  
Utente 930XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio dottore per la velocissima risposta, e la ringrazio per la chiarezza. Volevo solo precisarle che ho preso l'antibiotico "Macladin 500" per 6 giorni dal primo giorno in cui mi hanno dato i punti di sutura, e che comunque continuo a disinfettare la zona di lesione. Il dottore mi ha visto ieri la ferita e mi diceva che per lui era "sana", ed il liquido che esce non mi sembra pus mi pare più limpido, anche perchè quando premo sulla ferita sento dolore, ma sopportabile. Pensavo di attendere oggi e vedere come va, poi se non dovesse migliorare pensavo di andare dal dottore domani. L'ultima cosa dottore, secondo lei, quanto dovrei star ferma nell'attività sportiva?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Pertanto probabilmente si tratta solo di siero.

Deve mantenere esciutta e pulita la ferita eed evitare i traumatismi locali fino a completa guarigione.