Utente 148XXX
Gentili dottori,sono tre anni che soffro di MRGE.Dopo aver fatto tutti i tentativi terapeutici necessari e non aver risolto nulla,mi sono rivolto al chirurgo toracico il quale come primi esami mi ha prescritto una ph-metria e manometria.E qui ho fatto la frittata,perchè non sopportando i sondini,per continui conati di vomito,ho dovuto rinunciare a suddetti esami.Vorrei dei suggerimenti,perchè veramente nn so più cosa fare.Ho eseguito due EDGS che confermano esofagite da reflusso,con aspetto di ernia iatale ed una rx in tendelemburg dove dell'ernia iatale non si fa menzione,tantomeno di reflusso,ma solo di ritardato svuotamento.In presenza di ritardato svuotamento è consigliabile la plastica antireflusso?Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La presenza di esofagite è certamente un indice di MRGE ovvero di una malattia da reflusso. Prima però di pensare ad un intervento di plastica antireflusso è necessario chiarire la diagnosi e pertanto la pH impedenzometria è davvero necessaria anche per motivi medico legali. Infatti l'intervento non sempre è la strada giusta ed è sempre correlato ,nei casi come sembra il suo,al fallimento delle terapie conservative.
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dott ROSSI.Mi rendo conto di aver perso un'occasione per chiarire meglio la mia situazione.Ora con l'aiuto di qualche suo collega,cercherò di riprendere con la terapia medica.Saluto DISTINTAMENTE