Utente 292XXX
Gentili Dottori sono un uomo di 42 anni,vi scrivo per chiedere se devo fare ulteriormente approfondimenti per il mio problema che vi spiego di seguito.Una 20 di giorni fa ho accusato durante l'eiaculazione un bruciore intenso sotto i testicoli,era capitato altre volte ma era passato ,invece da quel momento il testicolo si era indurito e alzato.Il giorno dopo,peroccupatissimo mi sono rivolto al medico mio e lui mi ha visitato e prescritto ciproxin e un eco.Adesso sto meglio,ho fatto eco e mi hanno detto che ho le cisti all'epididimo e che il dolore testicolare,che è diminuito, ma non scomparso durante l'eiaculazione è dovuto proprio all'attivita' sessuale intensa.Allora mi chiedo è possibile? Ma il mio medico di base non è d'accordo e mi ha detto che sono le cisti che infiammandosi mi danno bruciore-dolore.Che cosa mi consigliate di fare?Da oggi sto riprendendo il ciproxin.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
Indipendentemente dalle diverse considerazioni la cosa cosa più importante in questa fase è che il dolore sia in fase di regressione. Consigliabile astenersi temporaneamente dalla attività sessuale.
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta ,ma per quanto tempo dovrei astenermi dal fare sesso?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Finchè c'è il dolore.
[#4] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore,mi sono astenuto per un po';anche se i miglioramenti non si sono avuti un granche',ho preso il levoxacin per 15 giorni ho effettuato anche una spermocoltura,urinocultura tutto neg.Ho ripreso l'attivita' sessuale,pero' dopo l 'eiaculazione avverto sempre il bruciore allo scroto, un bruciore che coinvolge il testicolo dx, ma esternamente che mi sembra indurirlo, ma con l'acqua fredda mi da' sollievo. Ora mi chiedevo, visto che il mio medico curante ha parlato anche di infiammazione del nervo pudendo ed io soffro di mal di schiena potrebbe essere questo?Un paio di settimane fa il dolore ,si irradiava anche al perineo con gonfiore.Da sottolineare che adesso il dolore è solo dopo rapporto,e quando sto sul fianco avverto un po' di fastidio. Mi consiglia di effettuare altre indagini?Grazie mille,per favore non so cosa fare.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1)Difficile stabilire una correlazione fra mal di schiena e nevralgia del nervo pudendo
2) E' utile in tale situaizone una rivalutazione urologica